Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Broutona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Broutona
Броутона
Broutona Landsat.jpg
Immagine di Broutona vista dallo spazio
Geografia fisica
LocalizzazioneMare di Okhotsk
Coordinate46°43′N 150°44′E / 46.716667°N 150.733333°E46.716667; 150.733333Coordinate: 46°43′N 150°44′E / 46.716667°N 150.733333°E46.716667; 150.733333
ArcipelagoIsole Curili
Superficie7 km²
Altitudine massima800 m s.l.m.
Classificazione geologicavulcanica
Geografia politica
StatoRussia Russia
Circondario federaleDistretto Federale dell'Estremo Oriente
Oblast'Sachalin Sachalin
RajonFlag of Severo-Kurilsk (Sakhalin oblast).png Severo-Kuril'skij
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Kuriles Broutona.PNG
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Broutona
Broutona
voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

Broutona o isola di Broughton (in russo остров Броутона; in giapponese 武魯頓島, Buroton-tō) è un'isola russa che fa parte dell'arcipelago delle Isole Curili ed è situata nel Mare di Ochotsk. Amministrativamente fa parte del Severo-Kuril'skij rajon dell'oblast' di Sachalin, nel Distretto Federale dell'Estremo Oriente. Ha preso il nome in onore dell'esploratore britannico William Robert Broughton; il suo nome originale Ainu era Makanruru, che si traduce approssimativamente "isola in una forte corrente". Broutona è disabitata.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Broutona si trova nella parte centrale delle isole Curili, 69 km a sud-ovest di Simušir, al di là dello stretto Bussol' (пролив Буссоль); 20 km a sud ci sono le isole Čërnye Brat'ja.

L'isola è la parte emergente di un vulcano spento che si erge fino a 800 m s.l.m.[1], il monte Broutona (гора Броутона); ha una forma arrotondata con una superficie di 7 km². La costa ha pareti rocciose scoscese, che raggiungono i 274 m d'altezza.

Attorno all'isola, a una distanza di 3,7 km c'è una forte anomalia magnetica[2].

Fauna[modifica | modifica wikitesto]

Su Broutona ci sono colonie del leone marino di Steller, della lontra di mare e di foche. Sulle scogliere nidifica l'uria, la fratercula dai ciuffi, il fulmaro e specie di Larus; sulle alture ci sono falchi, corvi, regulidi e specie di Motacilla.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Broutona sembra non essere mai stata abitata. L'isola appare su una mappa ufficiale dei territori del clan Matsumae, un dominio feudale del periodo Edo in Giappone (1644)[3], domini confermati ufficialmente dallo shogunato Tokugawa nel 1715.

La sovranità passò all'Impero russo, in base ai termini del Trattato di Shimoda nel 1855[3][4], poi all'Impero giapponese (nel 1875) con il Trattato di San Pietroburgo[5], insieme al resto delle isole Curili. Amministrativamente l'isola faceva parte della sottoprefettura di Nemuro, nella prefettura di Hokkaidō. Dopo la seconda guerra mondiale, passò sotto il controllo dell'Unione Sovietica e attualmente fa parte della Federazione Russa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa russa: L-56 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato l'8 novembre 2017.