Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Anciferov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Isola di Anciferov
Анциферова
Antsiferova - Landsat 7.jpg
Immagine dell'isola di Anciferov dallo spazio
Geografia fisica
LocalizzazioneMare di Okhotsk
Coordinate50°12′00″N 154°58′48″E / 50.2°N 154.98°E50.2; 154.98Coordinate: 50°12′00″N 154°58′48″E / 50.2°N 154.98°E50.2; 154.98
ArcipelagoIsole Curili
Superficie7 km²
Altitudine massima747 m s.l.m.
Classificazione geologicavulcanica
Geografia politica
StatoRussia Russia
Circondario federaleDistretto Federale dell'Estremo Oriente
Oblast'Sachalin Sachalin
RajonFlag of Severo-Kurilsk (Sakhalin oblast).png Severo-Kuril'skij
Demografia
Abitanti0
Cartografia
Kuriles Antsiferov.PNG
Mappa di localizzazione: Distretto Federale dell'Estremo Oriente
Isola di Anciferov
Isola di Anciferov

[senza fonte]

voci di isole della Russia presenti su Wikipedia

L'isola di Anciferov (in russo Анциферова; conosciuta anche come Širinki, in russo Ширинки; in giapponese 志林規島, Shirinki-tō) è un'isola russa che fa parte dell'arcipelago delle Isole Curili ed è situata nel Mare di Ochotsk. Amministrativamente fa parte del Severo-Kuril'skij rajon dell'oblast' di Sachalin, nel Distretto Federale dell'Estremo Oriente. Il suo antico nome giapponese deriva dalla lingua ainu e significa "luogo delle onde alte". L'isola è disabitata.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

L'isola si trova nella parte nord delle isole Curili, ad ovest della parte meridionale di Paramušir, da cui è separata dallo stretto di Lužin[1] (пролив Лужина), largo 15 km.

L'isola è la parte emersa di uno stratovulcano spento ed è costituita dal suo singolo cono, il monte Širinki (гора Ширинки)[2], la cui altezza è di 747 m s.l.m.[3]; Anciferov ha una forma praticamente rotonda, con un diametro di circa 4 km, con solo un promontorio che si allunga verso est, capo Terkut (мыс Теркут). La sua superficie è di 7 km².

Sulle rocce delle coste occidentali e meridionali ci sono colonie del leone marino di Steller[4]. Molti uccelli marini, tra i quali il fulmaro, il pulcinella, le urie, gabbiano tridattilo zamperosse, e altre specie di gabbiani, nidificano sulle scogliere settentrionali[4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima del contatto europeo, Anciferov non aveva una popolazione permanente, era visitata dalle tribù degli Ainu nelle loro battute di caccia.

Rivendicata dall'Impero russo, nel 1875 la sovranità dell'isola passò all'Impero giapponese con il Trattato di San Pietroburgo[5] insieme al resto delle isole Curili[6]. Dopo la seconda guerra mondiale, l'isola passò sotto il controllo dell'Unione Sovietica e attualmente fa parte della Federazione Russa.

L'isola ha preso il nome dell'atamano cosacco Danila Jakovlevič Anciferov (Данила Яковлевич Анциферов)[7] che esplorò le isole Curili del nord assieme a Ivan Petrovič Kozyrevskij[8] e che per primo la descrisse, assieme ad altre, all'inizio del XVIII secolo.

L'isola è ora parte di un'area di rifugio della fauna selvatica, ed è vietato l'avvicinamento delle navi da pesca nel raggio di 20 chilometri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lo stretto ha preso il nome del geodeta e cartografo Fëdor Fëdorovič Lužin (Фёдор Фёдорович Лужин) che prese parte alla prima spedizione in Kamčatka (1725–1727) guidata da Vitus Bering e che mappò quella penisola e le isole Curili.
  2. ^ (EN) Global Volcanism Program Shirinki
  3. ^ TopoMapper
  4. ^ a b (RU) Остров Анциферова
  5. ^ Le Isole Curili – la vecchia contesa tra la Russia e il Giappone
  6. ^ (EN) The Kurile Islands Dispute Archiviato il 9 giugno 2012 in Internet Archive.
  7. ^ (RU) Анцыфоров, Данило, su ru.wikisource.org. URL consultato il 9 novembre 2017.
  8. ^ (RU) Козыревский Иван Петрович

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Mappa russa: M-56 (JPG), su maps.vlasenko.net. URL consultato l'8 novembre 2017.