Berio (cavallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Berio
Nato il 16 febbraio 1997
Padre Approach the Bench
Madre Olga XIX
Nonno paterno Law Society
Nonno materno Fox Trott
Sesso Castrone
Mantello Baio
Altezza al garrese
Paese Italia
Allevatore Salvatore Morrucu
Proprietario Marcello Roti
Allenatore
Fantino/guidatore Luigi Bruschelli
Fantino/guidatore Giuseppe Pes, Luca Minisini
Corse disputate 6
Corse vinte 4
Vittorie principali
Corsa Anni
Palio di Siena agosto 2002, agosto 2003, luglio 2005, agosto 2005

Berio è un cavallo mezzosangue, tra i più vincenti nella storia recente del Palio di Siena.

Cavallo dal manto baio e di sesso castrone, è nato il 16 febbraio 1997 a Sedini (SS) nell'allevamento di Salvatore Morrucu; il padre è Approach the Bench, la madre Olga XIX.

Carriera al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Berio è uno dei cavalli che fino ad oggi ha conseguito più vittorie nella storia del Palio di Siena dal Novecento ad oggi, avendo vinto (montato sempre dal fantino Luigi Bruschelli detto Trecciolino) ben quattro Carriere in Piazza del Campo su sei partecipazioni.

Vincitore già all'esordio in piazza nell'agosto del 2002[1], sotto i colori della Tartuca, Berio si è ripetuto a distanza di un anno nell'agosto 2003, questa volta correndo per il Bruco.

L'anno d'oro di Berio è stato però il 2005: prima vince il Palio di Provenzano con il Bruco, poi domina al Palio dell'Assunta con la Torre, realizzando così uno storico cappotto.[2]

Grazie alla vittoria del 2005, Berio e Trecciolino hanno regalato alla Torre la vittoria al Palio di Siena dopo ben 44 anni (ragion per cui la contrada nonna[3] è divenuta la Civetta, che ha poi ceduto la cuffia alla Lupa nell'agosto 2009).

Partecipazioni al Palio di Siena[modifica | modifica wikitesto]

Le vittorie sono evidenziate ed indicate in neretto.

Palio Contrada Fantino
16 agosto 2002 700px inclined HEX-F4D139 HEX-092D77.svg Tartuca Luigi Bruschelli detto Trecciolino
2 luglio 2003 600px Nero e Rosso incrociati listati di Bianco.PNG Civetta Giuseppe Pes detto il Pesse
16 agosto 2003 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco Luigi Bruschelli detto Trecciolino
16 agosto 2004 600px Rosa Antico e Verde con cornice gialla.PNG Drago Luca Minisini detto
2 luglio 2005 600px Giallo e Verde listati di Azzurro con quadrato Rosso.PNG Bruco Luigi Bruschelli detto Trecciolino
16 agosto 2005 600px Rosso listato di Bianco e Azzurro.PNG Torre Luigi Bruschelli detto Trecciolino

Ritiro dalle competizioni[modifica | modifica wikitesto]

La commissione veterinaria del Comune di Siena ha riscontrato in Berio, all'età di nove anni, un'artrite alla zampa anteriore sinistra che avrebbe potuto peggiorare per le sollecitazioni dovute alla corsa. Per questo motivo l'ha dichiarato inidoneo al Palio.

Il Comune di Siena si è offerto di acquistare Berio per poi portarlo al Centro Ippico del Corpo Forestale dello Stato "Il Caggio" (pensione per i cavalli che, per l'età avanzata o per infortunio, non possono più correre il Palio).

L'attuale proprietario ha preferito non vendere il cavallo e tenerlo con sé.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il compositore Luciano Berio, nel corso di lezioni sulla sua musica all'Accademia Musicale Chigiana, si dichiarò così compiaciuto che il cavallo che aveva il suo nome avesse vinto il Palio del 16 agosto 2002, che compose in suo onore una "fanfaretta". (cfr. il sito di Romaspettacoli)
  2. ^ Nel gergo del Palio di Siena, fare cappotto significa vincere entrambi i Palii ordinari (2 luglio e 16 agosto) corsi in uno stesso anno.
  3. ^ I contradaioli chiamano così la contrada che da più tempo non vince il Palio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi