Beatrice di Savoia (1237-1310)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Beatrice di Savoia, detta anche Beatrice di Faucigny (12371310), fu una nobildonna di Casa Savoia, figlia di Pietro II di Savoia (1203 – 1268) e di Agnese di Faucigny (†1268).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Sposò nel 1253 Ghigo VII, Delfino del Viennois (12251269), conte d'Albon, di Grenoble, d'Oisans, di Briançon, d'Embrun e di Gap, apportandogli in dote la provincia di Faucigny, una terra lontana dal Delfinato e avamposto minacciante il Ducato di Savoia. Questa terra fu in seguito oggetto di conflitto fra le due casate.

Sposò in seconde nozze, il 2 aprile 1273, Gastone VII di Moncade (1225 – 1290), visconte di Béarn, già vedovo di Mathe di Matha (†1270 o 1273), viscontessa di Marsan. La coppia non ebbe figli.

Dopo la morte del figlio primogenito Giovanni I del Viennois, deceduto il 24 settembre 1282 a causa di una brutta caduta da cavallo a Bonneville, Beatrice decise di fondare a sud della città di Taninges, una certosa per accogliere le spoglie del figlio e pregare per la sua anima. La certosa di Mélan fu terminata nel 1288 e, alla morte di Beatrice, la sua salma vi fu tumulata accanto a quella del figlio. Ad oggi i due sepolcri non sono stati ritrovati.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Beatrice diede a Ghigo tre figli: