Azzurro/Una carezza in un pugno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Azzurro/Una carezza in un pugno
Artista Adriano Celentano
Tipo album Singolo
Pubblicazione maggio 1968
Album di provenienza Azzurro /
Una carezza in un pugno
Dischi 1
Tracce 2
Genere Pop
Rock
Etichetta Clan Celentano
ACC 24080
Arrangiamenti Nando de Luca
Registrazione mono
Formati 7"
Adriano Celentano - cronologia
Singolo precedente
(1968)
Singolo successivo
(1968)

Azzurro e Una carezza in un pugno sono i due brani contenuti nel quarantottesimo singolo di Adriano Celentano, pubblicato dall'etichetta discografica Clan Celentano (catalogo ACC 24080) nel 1968.[1][2]

Entrambe le canzoni sono state inserite nell'album Azzurro / Una carezza in un pugno pubblicato nello stesso anno.

Successo e classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Successo clamoroso dovuto al fatto che in breve tempo entrambe le canzoni del 45 giri diventano conosciute e popolarissime. Anche se Una carezza in un pugno, lanciata per prima in televisione, non otterrà un immediato riscontro, sarà Azzurro ad entrare nel cuore del pubblico e a trainare il singolo in vetta all'Hit Parade.[3][4] Entrambi i brani sono comunque diventati degli evergreen, ovunque eseguiti, richiesti e ballati.[3]

Classifica Italia 1968[5] Posizione Settimane
15 giugno 9 1
22 giugno 4 1
29 giugno - 13 luglio 7 3
20 luglio - 27 luglio 6 2
3 agosto 5 1
10 agosto 4 1
17 agosto 3 1
24 agosto - 31 agosto 2 2
7 settembre - 28 settembre 1 4
5 ottobre - 19 ottobre 2 3
26 ottobre 5 1
2 novembre 6 1
9 novembre 7 1
Classifiche 1968 Europa Posizione
massima
Settimane
in classifica
Italia[5] Italia 1 22 (4 al 1º posto)
Austria[6] Austria 1 24
Germania[6] Germania 6 8

Nella "Top Ten" italiana dal 15 giugno 1968, uscirà dopo il 9 novembre e 22 settimane di permanenza, di cui 4 consecutive al primo posto e 9 consecutive sul podio delle prime tre (17 agosto - 25 ottobre).[5]

Alla fine del 1968 sarà il singolo più venduto dell'anno.[7]

Azzurro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Azzurro (brano musicale).

Una carezza in un pugno[modifica | modifica wikitesto]

Storia

Originariamente pensata come lato A (nel quale appare sull'album), rappresenta uno dei rari casi in cui il successo dell'altro brano presente, fa relegare, secondo alcuni critici musicali a torto, questa canzone sul lato meno rilevante. Ma anche il caso in cui, un pezzo sul lato B del 45 giri risulterà, alla fine, almeno altrettanto famoso quanto quello scelto come lato principale.[3][4]

Musica

Probabilmente la miglior canzone mai scritta da Gino Santercole, nipote di Celentano, e Nando de Luca (che cura anche l'arrangiamento) con una melodia che si adatta perfettamente all'estensione vocale di Adriano. L'arrangiamento, un ritmo indolente da cavalcata western vecchio stile, sottolineato dall'introduzione con archi e fiati, fa da sottofondo alla voce dell'artista. Nel coro femminile che accompagna è presente anche Claudia Mori, moglie di Celentano.[3][4]

Testo

Canzone d'amore che racconta la benevola gelosia di un uomo burbero, ma simpatico. Un prototipo che Adriano interpreterà più tardi nel film Il burbero del 1986. Segna la fine del personaggio Celentano legato alle bizze del rock'n'roll, per lasciare spazio all'attore, uomo forte ma buono, dai solidi valori morali (sopra tutti: famiglia e matrimonio), predicatore a fin di bene.[3][4]
Il testo è noto anche per un clamoroso errore grammaticale:

« Ma non vorrei che tu
a mezzanotte e tre
stai già pensando a un altro uomo... »
Cover

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Azzurro – 3:42 (testo: Vito Pallavicini – musica: Paolo Conte, Michele Virano[8])
Lato B
  1. Una carezza in un pugno – 2:57 (testo: Luciano Beretta, Miki Del Prete – musica: Gino Santercole, Nando de Luca)

Arrangiamento, orchestra e direzione d'orchestra di Nando de Luca, per entrambi i brani.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Azzurro, in discografia singoli, sito ufficiale, Clan Celentano S.r.l. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  2. ^ a b Azzurro, su Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  3. ^ a b c d e Orlando R., Una carezza in un pugno, Hit Parade Italia. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  4. ^ a b c d AA.VV., Una carezza in un pugno, in Gino Castaldo (a cura di), Dizionario della Canzone Italiana - Le Canzoni, Roma, Armando Curcio Editore, 2003, p. 466, ISBN 9788897508311.
  5. ^ a b c Classifica settimanale vendite singoli 1968, Hit Parade Italia. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  6. ^ a b (EN) Azzurro, ItalianCharts.com. URL consultato il 5 febbraio 2014.
  7. ^ Classifica annuale vendite singoli 1968, Hit Parade Italia. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  8. ^ Presso la SIAE NON risulta firmatario del brano.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]