Augusto Di Muri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Augusto Di Muri
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182 cm
Peso 78 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 2007 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1990-1991 Juventus 0 (0)
1991-1992 Spezia 31 (1)
1992-1993 Bari 18 (0)
1993-1995 Brescia 20 (0)
1995-1997 Novara 55 (4)
1997-1998 Fiorenzuola 33 (2)
1998-2000 Genoa 25 (1)
2000-2001 Modena 20 (1)
2001 Alzano Virescit 16 (0)
2001-2003 Spezia 23 (0)
2003-2004 Bellaria Igea Marina 21 (1)
2004-2006 Bianco e Blu.svg Fo.Ce.Vara 37 (0)
2006-2007 Sarzanese 28 (0)
Carriera da allenatore
2009-2010Bianco e Blu.svg Fo.Ce.VaraGiovanili
2010SarzaneseGiovanili
2010-2011Sarzanese
2011-2012SpeziaGiovanili
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Augusto Di Muri (Lerici, 29 marzo 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Juventus, a partire dal 1991 milita nello Spezia e nel Bari, con cui esordisce in Serie B disputando 18 partite nella stagione 1992-1993[1]. Nel 1993 passa al Brescia, con cui ottiene la promozione nella massima serie. Debutta in Serie A la stagione successiva, il 4 settembre 1994 contro la Juventus, totalizzando a fine stagione 9 presenze senza reti. Dopo la retrocessione delle Rondinelle passa al Novara, in Serie C2[2], con cui ottiene la promozione in Serie C1.

In seguito milita per un'annata nel Fiorenzuola (sempre in Serie C1)[3], prima di ritornare nella serie cadetta, acquistato dal Genoa nell'ambito di un accordo di collaborazione stipulato tra le due società[4]. Rimane a Genova per una stagione e mezza, prima di tornare definitivamente in Serie C1 con le maglie di Modena, Alzano Virescit e di nuovo Spezia.

Dopo una stagione in Serie C2 nel Bellaria Igea Marina, nel 2004 scende tra i dilettanti, disputando due stagioni nel Fo.Ce.Vara e una nella Sarzanese, entrambe in Serie D.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera di allenatore guidando la formazione Giovanissimi del Fo.Ce.Vara[5]. Nel 2010 ricopre lo stesso incarico alla Sarzanese[6], e nel novembre dello stesso anno viene chiamato alla guida della prima squadra, in sostituzione dell'esonerato Giacomo Lazzini[7]. L'esperienza sulla panchina della formazione spezzina dura fino a febbraio, quando viene esonerato a sua volta a causa dei risultati negativi ottenuti[8].

Nella stagione 2011-2012 torna ad allenare le giovanili, guidando i giovanissimi dello Spezia[9].

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Novara: 1995-1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]