Astana 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Astana (ciclismo).

Astana
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Informazioni
Codice UCI AST
Nazione Kazakistan Kazakistan
Specialità Strada
Status UCI ProTeam
Biciclette Specialized
Staff tecnico
Gen. manager Yvon Sanquer
Dir. sportivi Aleksandr Šefer
Giuseppe Martinelli
Guido Bontempi
Dmitrij Sedun
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Divisa

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Astana nelle competizioni ufficiali della stagione 2010.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Avendo licenza da UCI ProTeam, la squadra ciclistica kazaka ha avuto diritto di partecipare alle gare del Calendario mondiale UCI 2010, oltre a quelle dei circuiti continentali UCI.

Il passaggio alla stagione 2010 è stato caratterizzato dal trasferimento in blocco dal team kazako alla nuova squadra statunitense creata da Lance Armstrong, la RadioShack, di dodici elementi della rosa[1], oltre al general manager Johan Bruyneel e ai direttori sportivi Alain Gallopin, Dirk Demol e Vjačeslav Ekimov. Yvon Sanquer ha sostituito Bruyneel, mentre i due italiani Guido Bontempi e Giuseppe Martinelli sono stati ingaggiati come direttori sportivi[2].

L'Astana ha chiuso la stagione con undici vittorie nel circuito mondiale tra cui, su tutte, il Tour de France vinto da Alberto Contador[3] e la Liegi-Bastogne-Liegi vinta da Aleksandr Vinokurov[4]. Sette sono stati i successi nel circuito UCI Europe Tour 2010, tra cui i successi nella classifica generale alla Vuelta a Castilla y León[5] e alla Volta ao Algarve[6] di Contador e la vittoria del Giro del Trentino di Vinokurov[7].

Maksim Gurov e Gorazd Štangelj si sono imposti nelle prove in linea dei rispettivi campionati nazionali, Kazakistan[8] e Slovenia, mentre l'australiano Allan Davis si è imposto nella prova in linea dei XIX Giochi del Commonwealth.[9]

La stagione si chiude quindi con un totale di diciannove vittorie, più le affermazioni nella classifica a punti del Tour de France (Contador) e del Tour de Pologne (Davis)[10], il terzo posto nella classifica a squadre del calendario mondiale e il secondo in quella individuale di Contador[11], ma anche con la positività dello stesso Contador al clenbuterolo, sostanza vietata dalle leggi antidoping[12].

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Staff tecnico[modifica | modifica wikitesto]

GM=General manager; DS=Direttore sportivo.
Naz. Ruolo Sportivo
Francia GM Yvon Sanquer
Italia DS Guido Bontempi
Italia DS Giuseppe Martinelli
Kazakistan DS Dmitrij Sedun
Kazakistan DS Aleksandr Šefer

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

Naz. Sportivo Anno
Kazakistan Asan Bazaev 1981
Spagna Alberto Contador 1982
Australia Allan Davis 1980
Australia Scott Davis 1979
Spagna David de la Fuente 1981
Kazakistan Aleksandr D'jačenko 1983
Kazakistan Valerij Dmitriev 1984
Kazakistan Dmitrij Fofonov 1976
Italia Enrico Gasparotto 1982
Kazakistan Maksim Gurov 1979
Spagna Jesús Hernández 1981
Ucraina Andrij Hrivko 1983
Kazakistan Maksim Iglinskij 1981
Kazakistan Valentin Iglinskij 1984
Spagna Josep Jufré 1975
Kazakistan Roman Kireev 1987
Spagna Daniel Navarro 1983
Kazakistan Evgenij Nepomnjaščij 1987
Spagna Benjamín Noval 1979
Spagna Óscar Pereiro 1977
Kazakistan Bolat Rajymbekov 1986
Kazakistan Sergej Renëv 1985
Italia Mirko Selvaggi 1985
Slovenia Gorazd Štangelj 1973
Italia Paolo Tiralongo 1977
Kazakistan Aleksandr Vinokurov 1973
Kazakistan Andrej Zejc 1986

Ciclomercato[modifica | modifica wikitesto]

Arrivi
Nome da
Australia Allan Davis Quickstep
Australia Scott Davis Fly V Australia
Kazakistan Dmitrij Fofonov inattivo
Spagna David de la Fuente Fuji
Italia Enrico Gasparotto Lampre
Kazakistan Maksim Gurov Carmiooro
Ucraina Andrij Hrivko ISD
Kazakistan Valentin Iglinskij inattivo
Spagna Josep Jufré Fuji
Kazakistan Evgenij Nepomnjaščij neo pro
Spagna Óscar Pereiro Caisse d'Epargne
Italia Mirko Selvaggi Amica Chips
Slovenia Gorazd Štangelj Liquigas
Italia Paolo Tiralongo Lampre
Partenze
Nome a
Stati Uniti Lance Armstrong RadioShack
Slovenia Janez Brajkovič RadioShack
Stati Uniti Chris Horner RadioShack
Germania Andreas Klöden RadioShack
Kazakistan Berik Kupešov -
Stati Uniti Levi Leipheimer RadioShack
Svizzera Steve Morabito BMC
Kazakistan Dmitrij Murav'ëv RadioShack
Portogallo Sérgio Paulinho RadioShack
Ucraina Jaroslav Popovyč RadioShack
Svizzera Grégory Rast RadioShack
Spagna José Luis Rubiera RadioShack
Svizzera Michael Schär BMC
Lituania Tomas Vaitkus RadioShack
Spagna Haimar Zubeldia RadioShack

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Corse a tappe[modifica | modifica wikitesto]

ProTour
4ª tappa (Alberto Contador)
Classifica generale (Alberto Contador)
5ª tappa (Enrico Gasparotto)
Prologo (Alberto Contador)
5ª tappa (Daniel Navarro)
6ª tappa (Alberto Contador)
Classifica a punti (Alberto Contador)
13ª tappa (Aleksandr Vinokurov)
Classifica generale (Alberto Contador)
Classifica a punti (Allan Davis)
Continental
3ª tappa (Alberto Contador)
Classifica generale (Alberto Contador)
4ª tappa (Alberto Contador)
Classifica generale (Alberto Contador)
1ª tappa (Aleksandr Vinokurov)
Classifica generale (Aleksandr Vinokurov)
2ª tappa (Valentin Iglinskij)
Classifica generale (Valentin Iglinskij)

Corse in linea[modifica | modifica wikitesto]

ProTour
Continental

Campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Strada
In linea (Maksim Gurov)
In linea (Gorazd Štangelj)
In linea (Allan Davis)

Classifiche UCI[modifica | modifica wikitesto]

Calendario mondiale UCI[modifica | modifica wikitesto]

Individuale

Piazzamenti dei corridori dell'Astana nella classifica individuale del Calendario mondiale UCI 2010.[13]

Pos. Ciclista Punti
2 Spagna Alberto Contador 482
11 Kazakistan Aleksandr Vinokurov 283
42 Kazakistan Maksim Iglinskij 117
82 Italia Enrico Gasparotto 56
89 Australia Allan Davis 48
190 Spagna Daniel Navarro 6
Squadra

L'Astana ha chiuso in terzaposizione con 986 punti.[14]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Valenti, Presentazione Radioshack 2010, in spaziociclismo.it, 24 dicembre 2009. URL consultato il 19-10-2010.
  2. ^ Luca Capuano, Presentazione Astana 2010, in spaziociclismo.it, 30 dicembre 2009. URL consultato il 19-10-2010.
  3. ^ Tanino Lugarà, Tour 2010, la quinta di Cavendish, la terza di Alberto e la prima di Petacchi, in spaziociclismo.it, 25 luglio 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  4. ^ Luca Pellegrini, Liegi-Bastogne-Liegi, il "Vino" che non t'aspetti, in spaziociclismo.it, 25 aprile 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  5. ^ Luca Pellegrini, Vuelta a Castilla y Leon, l'ultima va a Ribeiro, in spaziociclismo.it, 18 aprile 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  6. ^ Luca Alessandrini, Volta ao Algarve, L.L.Sanchez vince la crono, Contador la generale, in spaziociclismo.it, 21 febbraio 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  7. ^ Luca Pellegrini, Giro del trentino, Pozzovivo conquista Pampeago, Vino il trentino, in spaziociclismo.it, 23 aprile 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  8. ^ Simon Mari, Kazakistan, Gourov nuovo campione, in spaziociclismo.it, 27 giugno 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  9. ^ Francesco Glendi, Giochi del Commonwealth, l'oro va a Davis, in spaziociclismo.it, 10 ottobre 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  10. ^ Simon Mari, 2010, HTC-Columbia la squadra più vincente, in spaziociclismo.it, 18 ottobre 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  11. ^ Ranking UCI, le classifiche finali: Rodriguez, Saxo Bank e Spagna in cima al mondo, in spaziociclismo.it, 17 ottobre 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  12. ^ Simon Mari, Doping, Contador positivo al clenbuterolo, in spaziociclismo.it, 30 settembre 2010. URL consultato il 19-10-2010.
  13. ^ UCI World Ranking 2010, uci.html.infostradasports.com. URL consultato il 19-10-2010.
  14. ^ UCI World Ranking 2010, uci.html.infostradasports.com. URL consultato il 19-10-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

ciclismo Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo