Sérgio Paulinho

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sérgio Paulinho
Sérgio Paulinho - Critérium du Dauphiné 2010 - Critérium du Dauphiné 2010.jpg
Sérgio Paulinho al Critérium du Dauphiné 2010
Nome Sérgio Miguel Moreira Paulinho
Nazionalità Portogallo Portogallo
Altezza 172[1] cm
Peso 64[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Tinkoff
Carriera
Squadre di club
2002-2003 ASC
2004 LA Aluminios
2005-2006 Liberty Seguros
2006 Würth Team
2006 Astana
2007 Discovery Channel
2008-2009 Astana
2010-2011 RadioShack
2012-2013 Saxo Bank
2014- Tinkoff
Nazionale
2003- Portogallo Portogallo
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Argento Atene 2004 In linea
Statistiche aggiornate al agosto 2015

Sérgio Miguel Moreira Paulinho (Oeiras, 26 marzo 1980) è un ciclista su strada portoghese che corre per il team Tinkoff-Saxo. Professionista dal 2002, è stato medaglia d'argento nella prova in linea ai Giochi olimpici di Atene 2004.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passato professionista nel 2002 con la piccola squadra portoghese ASC-Vila do Conde, nel 2004 si trasferisce alla squadra LA Aluminios-Pecol, con cui comincia a cogliere risultati importanti, tra i quali la vittoria nel campionato nazionale a cronometro ma soprattutto il secondo posto e la conseguente medaglia d'argento nella prova in linea su strada ai Giochi olimpici di Atene del 2004, battuto dal solo Paolo Bettini.

Grazie a questi risultati per il 2005 trova un ingaggio nella Liberty Seguros-Würth di Manolo Saiz, ma al primo anno non riesce a ripetere gli ottimi risultati del 2004. Nell'estate 2006 il suo nome finisce in un primo momento nella lista di atleti coinvolti nell'Operación Puerto e questo gli costa la partecipazione al Tour de France. Scagionato dalle accuse, riprende l'attività e disputa una buona Vuelta a España con la nuova Astana, cogliendo una vittoria nella decima tappa con arrivo a Santillana del Mar nei pressi del museo di Altamira; termina peraltro al sedicesimo posto nella classifica finale, contribuendo al successo del capitano Aleksandr Vinokurov.

Nel 2007 passa alla Discovery Channel, poi segue il suo direttore sportivo Johan Bruyneel all'Astana per il biennio 2008-2009. Nel 2010 va a vestire la divisa del Team RadioShack, neonata squadra fondata da Lance Armstrong e dallo stesso Bruyneel. Proprio in quella stagione torna al successo in un Grande Giro, aggiudicandosi la decima tappa del Tour de France: nell'occasione è abile a battere in uno sprint a due il bielorusso Vasil' Kiryenka sul traguardo di Gap.

Rimane alla RadioShack fino a tutto il 2011, senza però più ottenere vittorie; per il 2012 si trasferisce quindi al Team Saxo Bank, la squadra diretta da Bjarne Riis.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Prologo Volta ao Portugal do Futuro
3ª tappa Volta ao Portugal do Futuro
4ª tappa Volta ao Portugal do Futuro
Campionati portoghesi, Prova a cronometro
7ª tappa Volta a Portugal
10ª tappa Volta a Portugal
tappa Volta a Terras de Santa Maria
tappa Volta a Tras Os Montes e Alto Douro
Classifica generale Volta a Tras Os Montes e Alto Douro
10ª tappa Vuelta a España (Avilés > Museo de Altamira)
Campionati portoghesi, Prova a cronometro
10ª tappa Tour de France (Chambéry > Gap)

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica giovani GP Estremadura - RTP
Classifica scalatori GP Mr. Cortez-Mitsubishi
4ª tappa Tour de France (Montpellier, cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2007: 65º
2009: 35º
2010: 46º
2011: 81º
2013: 136º
2014: 89º
2006: 16º
2007: ritirato
2008: 26º
2011: 85º
2012: 70º
2014: 57º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: 44º
2013: ritirato
2014: 64º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Sergio Paulinho Bio | Team RadioShack, www.livestrong.com. URL consultato il 7 luglio 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]