Aufinum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Area archeologica di Capestrano)
Jump to navigation Jump to search
Aufinum
Aufinum
Aufinum - Area Archeologica di Capestrano 08.jpg
Area Archeologica di Capestrano
CiviltàVestini
EpocaIX secolo a.C.
Localizzazione
StatoItalia Italia
ComuneCapestrano
Scavi
Data scoperta1934
Mappa di localizzazione
Coordinate: 42°16′54.23″N 13°46′18.83″E / 42.281731°N 13.771897°E42.281731; 13.771897

Aufīnum è stata una città dei Vestini, localizzata nei pressi di Capestrano, territorio nel quale è stato rinvenuto il Guerriero di Capestrano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Aufinum viene menzionata da Plinio il Vecchio (iii. 17. s. 12)[1], che annovera gli Aufinati Cismontani tra le comunità dei Vestini. Si afferma che erano uniti ai Peltuinui, ma non è chiaro se sia come municipio o come località.

Il moderno paese di Ofena, pur distante dall'antica città vestina, ne richiama il nome. Fino al VI secolo è stata sede della Diocesi di Aufinum.

Scavi archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Guerriero di Capestrano

L'area dove si trovava Aufinum è stata oggetto di numerose campagne di savi archeologici:

  • 1934: scavi condotti tra settembre e dicembre da Giuseppe Moretti che hanno portato alla scoperta della Dama e del Guerriero di Capestrano, oltre ad una trentina di tombe risalenti al V-IV sec. a.C.;[2];
  • 2003: scavi condotti da Vincenzo d'Ercole in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo;[3]
  • 2012: scavi condotti da Valeria Acconcia dell'Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" in località Fontanelle tra il 4 giugno e il 4 luglio, che hanno riportando alla luce circa 50 sepolture risalenti tra il VII e il II sec. a.C.;[4]
  • 2017: scavi condotti a luglio dell'Università di Chieti e di Oxford, che ha portato alla scoperta di reperti che risalgono al VI secolo a.C.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ CHAP. 17. (12.)—THE FOURTH REGION OF ITALY., su perseus.tufts.edu. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  2. ^ Giuseppe Moretti, Il guerriero italico e la necropoli di Capestrano, Roma, Istituto Poligrafico dello Stato, 1936, SBN IT\ICCU\SBL\0392760.
  3. ^ Vincenzo d'Ercole, Capestrano (AQ). Indagini nella necropoli [collegamento interrotto], su archeologia.beniculturali.it. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  4. ^ Valeria Acconcia, Riflessioni sullo sviluppo degli spazi funerari nell'Abruzzo interno in età preromana, su academia.edu. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  5. ^ Oliva Menozzi e Sonia Antonelli, Capestrano 2017, su fastionline.org. URL consultato il 22 ottobre 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]