Anton Grot

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Statuetta dell'Oscar Oscar alla tecnica 1941

Anton Grot, nome americanizzato di Antocz Franziszek Groszewski (Kielbasin, 18 gennaio 1884Stanton, 21 marzo 1974), è stato uno scenografo polacco naturalizzato statunitense.

Fu candidato cinque volte agli Oscar, ottenendo nel 1941 l'Oscar alla tecnica (Technical Achievement Award).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1884 in quella che oggigiorno è la Cuiavia-Pomerania, emigrò negli Stati Uniti dove lavorò come scenografo, architetto e arredatore con alcuni dei più noti registi della sua epoca. Tra questi, Cecil B. DeMille, Alexander Korda, Mervyn LeRoy, William A. Wellman, Michael Curtiz, William Dieterle.

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1941, ottenne l'Oscar alla tecnica dopo cinque candidature. Fu candidato per Svengali di Archie Mayo, Avorio nero (Anthony Adverse) di Mervyn LeRoy, Emilio Zola di William Dieterle e Il conte di Essex (The Private Lives of Elizabeth and Essex) di Michael Curtiz.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN31000758 · ISNI (EN0000 0000 8436 344X · LCCN (ENn85378930 · GND (DE1061479579 · ULAN (EN500248773