La strega di York

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La strega di York
Titolo originaleThe Road to Yesterday
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1925
Durata107 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,33 : 1
film muto
Generedrammatico, sentimentale
RegiaCecil B. DeMille
Frank Urson (aiuto regista)
Soggettodal lavoro teatrale The Road to Yesterday di Evelyn Greenleaf Sutherland e Beulah Marie Dix
SceneggiaturaJeanie Macpherson Howard Hawks (titoli)
ProduttoreCecil B. DeMille
Casa di produzioneDeMille Pictures Corporation
FotografiaJ. Peverell Marley
MontaggioAnne Bauchens
ScenografiaAnton Grot, Paul Iribe, Mitchell Leisen e Max Parker
CostumiMitchell Leisen e Clare West
Interpreti e personaggi

La strega di York (The Road to Yesterday) è un film muto del 1925 diretto da Cecil B. DeMille. Il soggetto è tratto da The Road to Yesterday di Evelyn Greenleaf Sutherland e Beulah Marie Dix, una commedia che aveva debuttato a Broadway il 31 dicembre 1906, replicata fino all'agosto 1907[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto da Cecil B. DeMille per la sua compagnia, la DeMille Pictures Corporation. Venne girato al Grand Canyon, in Colorado.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Producers Distributing Corporation (PDC), il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 15 novembre 1925. Arrivò in Italia nel 1927.

Una copia del film in 35 mm è conservata negli archivi dell'International Museum of Photography and Film at George Eastman House; copie in 8 e 16 mm, presso delle collezioni private[2].

Nel 2007, la Passport Video DVD ha curato l'edizione di un cofanetto dedicato a Cecil B. DeMille uscito in giugno con incluso anche La strega di York in una versione di 105 minuti. Il 21 dicembre 2007, la Sunrise Silents ha distribuito il film in DVD in una versione in 127 minuti in NTSC o PAL[3]

Censura[modifica | modifica wikitesto]

Per la versione distribuita in Italia, la censura dell'epoca impose che nell'ultimo atto venissero abbreviate di molto le scene brutali di violenza. Dalla rappresentazione di questa pellicola vennero esclusi i minori degli anni 15, ai sensi dell'art. 22 della legge 10 dicembre 1925, n. 2277.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema