Tovarich

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tovarich
Claudette Colbert in Tovarich trailer 2.jpg
Granduchessa Tatiana Petrovna Romanov
Titolo originaleTovarich
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneUSA
Anno1937
Durata98 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generecommedia
RegiaAnatole Litvak
Soggettodalla versione inglese della commedia di Robert E. Sherwood tratta dal lavoro teatrale di Jacques Deval
SceneggiaturaCasey Robinson
ProduttoreAnatole Litvak
Robert Lord (associato)
Produttore esecutivoHal B. Wallis e Jack L. Warner (non accreditati)
Casa di produzioneWarner Bros. Pictures
FotografiaCharles Lang
MontaggioHenri Rust
MusicheLeo F. Forbstein (direttore musicale)
Hugo Friedhofer (orchestratore, non accreditato)
ScenografiaAnton Grot
CostumiOrry-Kelly
Travis Banton (costumi per miss Colbert)
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Tovarich è un film del 1937 diretto da Anatole Litvak. La commedia originale di Jacques Deval venne ripresa in un adattamento inglese, dallo stesso titolo[1] dal commediografo Robert E. Sherwood. Da questo testo, Casey Robinson trasse la sceneggiatura per il film.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Principe Mikail Alexandrovitch Ouratieff
Granduchessa Tatiana Petrovna Romanov
Commissario Dimitri Gorotchenko
I coniugi Dupont

Due russi bianchi, la granduchessa Tatiana e suo marito, il principe Michele, fuggiti alla rivoluzione dopo la caduta dello zar e dell'impero russo, si rifugiano a Parigi, portando con loro una grossa somma di denaro che però appartiene allo zar. I due vivono alla giornata, in completa bolletta, perché non vogliono intaccare il denaro loro affidato. Per sbarcare il lunario, si vedono costretti a cercarsi un lavoro che trovano nella casa dei Dupont, una ricca famiglia parigina alla ricerca di cameriera e maggiordomo. I modi perfetti ed eleganti di Michele e la grazia di Tatiana impressionano Dupont, che assume immediatamente i due che, ovviamente, non hanno dichiarato la loro vera condizione. Felici di poter finalmente mangiare e di avere un tetto sopra la testa, i due aristocratici diventano immediatamente indispensabili ai loro datori di lavoro, Dupont padre e madre e i loro due figli, un maschio e una femmina. Perfetta coppia di domestici, ridiventano due nobili di altissimo lignaggio solo nei giorni di libertà, quando possono frequentare gli altri rifugiati russi.

Una sera, però, a una cena dei Dupont interviene anche Gorotchenko, un commissario politico sovietico che li riconosce e che chiede loro conto del denaro che hanno, secondo lui, sottratto al popolo russo.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Warner Bros. Pictures.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Warner Bros. Pictures, il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 25 dicembre 1937, in quelle italiane il 19 marzo 1938.[2]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

«La nota e fortunatissima commedia di Jacques Deval ha dato vita a questo film agile ed elegante, divertente e scanzonato. [...] Ciò che nel film d'oggi dev'essere notato è una felice fusione tra le risorse della commedia in sé e le risorse, di ritmo e d'incastro, proprie della migliore commedia cinematografica americana. [...] Se una sola cosa può nuocere al film, è il fatto che la commedia è notissima, e ciò toglie ad alcune sequenze un po' di quell'imprevisto che, in uno spettacolo piacevole e nulla più, è sempre gradevole». (La Stampa del 20/03/1938)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ IBDB Tovarich
  2. ^ La Stampa del 20 marzo 1938, pp 2 e 6

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Clive Hirschhorn, The Warner Bros. Story, Crown Publishers, Inc. - New York, 1983 ISBN 0-517-53834-2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema