Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Allegiant Air

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Allegiant Air
Boeing 757-204, Allegiant Air JP7488480.jpg
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazionegennaio 1997
Sede principaleEnterprise
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
FatturatoUS$ 909 milioni (2012)
Dipendenti1 800
Slogan«Travel is our deal»
Sito web
Compagnia aerea a basso costo
Codice IATAG4
Codice ICAOAAY
Indicativo di chiamataALLEGIANT
Primo volo15 ottobre 1998
Flotta74 (nel 2015)
Destinazioni100
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Allegiant Air è una compagnia aerea low cost statunitense di proprietà di Allegiant Travel Co. che opera sia voli di linea che voli charter. Allegiant Travel Company è una società quotata in borsa con 1800 dipendenti e oltre 3 miliardi di dollari di capitalizzazione. La sede centrale è a Enterprise, Nevada.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Allegiant Air è stata fondata nel gennaio 1997 da Mitch Allee (Proprietario, CEO), Jim Patterson (Presidente) e dal Capt. Dave Beadle (Capo Pilota). I primi voli di linea vennero effettuati dal 15 ottobre 1998 tra Las Vegas e Fresno con un Douglas DC-9-21 e un Douglas DC-9-51.

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

Ad aprile 2015, la flotta è composta dai seguenti aeromobili:

Aereo Flotta Ordini Posti Note
Airbus A319-100 6 22 156 -
Airbus A320-200 9 6 177 -
Boeing 757-200 6 - 215 -
McDonnell Douglas MD-83 47 - 166 -
McDonnell Douglas MD-88 6 - 166 -
TOTALE 74 28

L'età media dei velivoli è di 21,9 anni.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Il 29 marzo 2007, il volo G4-758 decollato da Portsmouth e diretto a Orlando\Sanford, operato da un MD-83, con 157 passeggeri a bordo, ha avuto un guasto idraulico al carrello anteriore mentre era in volo. Dopo circa un'ora di tentativi vani per cercare di abbassarlo, il comandante è riuscito a fare atterrare abilmente l'aeroplano senza il carrello anteriore. Il velivolo ha subito significativi danni strutturali, ma è stato poi riparato e rimesso in servizio. I passeggeri sono stati evacuati sulla pista senza particolari contusioni.

Eventi significativi[modifica | modifica wikitesto]

  • L'8 giugno 2015 il volo 864 della Allegiant Air, decollato da St. Pete-Clearwater International Airport e diretto a Maryland's Hagerstown Regional Airport, ha dovuto compiere un atterraggio di emergenza 24 minuti dopo il decollo a causa della presenza di fumo in cabina. Il velivolo era un McDonnell Douglas MD-83, registrato con marche N869GA.
  • Il 20 giugno 2015 il volo 783 della Allegiant Air, decollato da Fort Lauderdale e diretto a Memphis, ha dovuto compiere un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Orlando Sanford a causa della presenza di fumo in cabina.
  • Nel giugno 2015 i passeggeri del volo 330 della Allegiant Air, decollato da Los Angeles ed atterrato all'aeroporto di Boise nell'Idaho, hanno dovuto evacuare la cabina attraverso le uscite di emergenza a causa della presenza di fumo e di un forte odore di carburante immediatamente dopo l'atterraggio.
  • Nel luglio 2015 il volo 426 della Allegiant Air, decollato da Las Vegas e diretto a Fargo nel Dakota del Nord, ha dovuto dichiarare emergenza per essere rimasto a corto di carburante e poter atterrare ugualmente nell'aeroporto di destinazione, momentaneamente chiuso per consentire un'esercitazione dei Navy's Blue Angels.


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]