IAero Airways

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
iAero Airways
Logo
Swift Air Boeing 737-4Q8 N807TJ approaching JFK Airport.jpg
StatoStati Uniti Stati Uniti
Fondazione1997
Sede principaleMiami
GruppoiAero Group
Persone chiave
  • Jason Vaughn
  • John Torres
SettoreTrasporto
Prodotticompagnia aerea
Sito webwww.flyswiftair.com
Compagnia aerea charter
Codice IATAWQ
Codice ICAOSWQ
Indicativo di chiamataSWIFTFLIGHT
COAI5EA212N
Primo volo1997
Hub
Flotta37 (nel 2020)
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

iAero Airways, precedentemente Swift Air, è una compagnia aerea americana con sede a Miami, Florida, Stati Uniti. Opera voli charter per operatori aerei conosciuti a livello nazionale, istituzioni finanziarie, costruzioni, trasporti, molti dipartimenti atletici collegiali, organizzazioni sportive professionali e grandi tour operator.[1] È anche un importante appaltatore per lo United States Immigration and Customs Enforcement, gestendo molti dei voli di deportazione dell'agenzia e voli che trasportano i detenuti tra le strutture di detenzione per immigrati negli Stati Uniti.[2] La compagnia aerea fornisce anche servizi di gestione degli aeromobili per privati. Il suo hub principale è l'aeroporto Internazionale di Miami.

Dopo l'acquisizione di asset da Eastern Air Lines nel 2017, Swift Air ha iniziato ad operare voli charter verso Cuba per Havana Air.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia aerea è stata fondata nel 1997 ed era il cliente di lancio dell'aereo Embraer ERJ 135 Legacy. Nel novembre 2006, la compagnia aerea ricevette l'autorizzazione per le operazioni secondo la Part 121 e iniziò a operare con tre Boeing 737-400. Questi aerei erano configurati con tutti gli interni di prima classe, prese elettriche e aree di lavoro con tavoli. L'uso principale di questi aeromobili era il trasporto aereo per le principali squadre sportive professionistiche (NBA, NHL, MLB) e per charter VIP.[3]

La campagna presidenziale di John McCain del 2008 utilizzò uno dei Boeing 737-400 di Swift Air, soprannominato "Straight Talk Express", lo stesso nome dato al suo autobus utilizzato in precedenza nella campagna.

Nell'ottobre 2009, Swift venne segnalata come oggetto di indagine da parte della FAA e dell'OSHA per problemi di sicurezza e manutenzione. I dipendenti avevano affermato che gli era stato detto di mentire agli investigatori dell'NTSB per un incidente riguardante un collasso di un carrello di atterraggio nel 2008. La FAA rifiutò di commentare mentre le indagini erano in corso. Il vice presidente di Swift negò che ai dipendenti fosse stato chiesto di mentire agli investigatori.[4]

Nel giugno 2011, Swift Air aveva inizialmente pianificato di operare voli charter da Chicago verso alcune destinazioni europee come Belgrado (Serbia), Zagabria (Croazia) e Cracovia (Polonia); tuttavia, queste destinazioni vennero raggiunte solo nel giugno 2011.

Il 17 giugno 2011, Swift Air ha sospeso volontariamente le operazioni della Part 121 in attesa di un'inchiesta della FAA. Swift Air ha ripreso le normali operazioni il 25 giugno 2011 dopo aver apportato modifiche per soddisfare la FAA.

Nel 2017, Swift Air ha annunciato l'intenzione di acquisire i Boeing 737-800 della Eastern Air Lines affermando che "il nome, le risorse e i marchi associati di Eastern Air Lines saranno conservati all'interno della transazione". Un aereo rimane dipinto nella livrea originale per proteggere il marchio.

Nel maggio 2019, Swift è diventata una sussidiaria di iAero Group, una minoranza di società di servizi di aviazione di proprietà del Blackstone Group.[5]

A dicembre 2019, Swift Air ha iniziato la transizione al rebranding come iAero Airways.[1]

Rebranding[modifica | modifica wikitesto]

Swift Air annunciò il rebranding in iAero Airways, dopo la sua recente acquisizione da parte del gruppo iAero. In un documento inviato al Dipartimento dei trasporti degli Stati Uniti (DOT), il 9 settembre 2019, la compagnia ha dichiarato che intende mantenere la sua ragione sociale, Swift Air LLC, e quindi non chiede la riemissione delle sue licenze operative e certificati.[6]

Flotta[modifica | modifica wikitesto]

A dicembre 2020 la flotta di iAero Airways è così composta[7]:

Aereo In flotta Ordini Passeggeri Note
Y
Boeing 737-300 8 138
Boeing 737-400 20 150
2 cargo Operati per la DHL.
Boeing 737-800 5 189
2 cargo Operati per la DHL.
Totale 37

Flotta storica[modifica | modifica wikitesto]

iAero Airways operava in precedenza con i seguenti aeromobili[7]:

Aereo Esemplari Inserimento Dismissione Note
Boeing 767-200ER 1 2010 2018
Bombardier Challenger 850 1 2006 2008
Embraer ERJ 135 Legacy 7 2002 2005

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) About, su iAero Group. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  2. ^ (EN) Barbara Marcolini, Emily Kassie e Dmitriy Khavin, Video: How ICE Helped Spread the Coronavirus, in The New York Times, 10 luglio 2020. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  3. ^ (EN) Swift Aviation Group, Inc. - Sales, FBO, Charter & Management, su web.archive.org, 29 maggio 2007. URL consultato il 13 gennaio 2021 (archiviato dall'url originale il 29 maggio 2007).
  4. ^ (EN) Swift Aviation investigated by FAA, OSHA, su archive.azcentral.com. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  5. ^ (EN) iAero Group, Swift Air Joins iAero Group, su www.prnewswire.com. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  6. ^ (EN) Arizona's Swift Air to rebrand as iAero Airways, su ch-aviation. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  7. ^ a b (EN) iAero Airways Fleet Details and History, su www.planespotters.net. URL consultato il 31 dicembre 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]