Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Al-Hajjaj ibn Yusuf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

al-Hajjaj ibn Yusuf (661714) è stato un generale arabo, il più importante generale al servizio dei primi califfi della prima epoca omayyade, per i quali condusse varie operazioni di guerra contro ʿAbd Allāh ibn al-Zubayr e alla fine lo sconfisse. Ibn al-Zubayr si era dichiarato califfo, opponendosi così alla dinastia omayyade e occupando la Mecca.

Un dirham del 695, di chiara derivazione sasanide, rappresentante al-Ḥajjāj b. Yūsuf.
Si noti come, al contrario di quanto comunemente creduto, non mancano rappresentazioni ufficiali della figura umana in contesto islamico (Parigi, Cabinet des médailles.

Successivamente fu inviato dagli Omayyadi a pacificare l'Iraq, di cui fu governatore per vent'anni. Abile stratega e amministratore al contempo, riuscì a espandere il territorio dell'Islam in India e nell'Asia Centrale, ma si guadagnò una pessima fama con la crudeltà e le numerose brutalità di cui era capace.

A lui si deve gran parte della ricostruzione della Ka'ba dopo la riconquista della Mecca occupata da Ibn al-Zubayr e l'introduzione del sistema dei segni vocalici presi in prestito dal siriaco - le cosiddette ḥarakāt - e quello della puntuazione dei vari omografi dell'alfabeto arabo, per rendere più chiara e sicura la lettura del Corano.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Claude Cahen, L'Islamismo I. Dalle origini all'inizio dell'Impero ottomano, Vol. 14 della Storia Universale, Milano, Feltrinelli Editore, 1969.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 197750588 · LCCN: n82164811 · GND: 119312026
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie