Victor Bulwer-Lytton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Victor Alexander George Robert Bulwer-Lytton, II conte di Lytton

Lord Victor Alexander George Robert Bulwer-Lytton, II conte di Lytton (Simla, 1876Exeter, 1947) è stato un politico britannico.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Era figlio di Robert Bulwer-Lytton, I conte di Lytton e della celebre Lady Edith Villiers, nipote di Thomas Villiers, I conte di Clarendon (a sua volta discendente di George Villiers, I duca di Buckingham) e pronipote di William Capell, III conte di Essex. Bulwer-Lytton nacque a Simla, nell'India britannica, all'epoca in cui suo padre era viceré della colonia; Bulwer-Lytton ebbe il titolo di Visconte Knebworth fino a quando, nel 1891, successe al padre quale Conte di Lytton; alcuni suoi fratelli furono Lady Costance Lytton, Lady Betty Balfour, che sposò Gerald Balfour, II conte di Balfour e Neville Bulwer-Lytton, III conte di Lytton; era cugino del celebre architetto Sir Edwin Lutyens.

Mandato a studiare in Inghilterra, fu educato presso l'Eton College e si laureò presso il Trinity College di Cambridge; Bulwer-Lytton sposò Pamela Chichele-Plowden, un amore passato di Sir Winston Churchill, che la aveva incontrata durante una partita di polo a Secunderabad. Nel 1902 ebbe termine la relazione tra la Chichele-Plowden e Churchill, quando lei sposò Bulwer-Lytton. Nel 1905 divenne presidente del Sir Walter Scott Club di Edimburgo, un club culturale molto rinomato.

Inoltre Bulwer-Lytton intraprese con successo la carriera politica, occupando svariati incarichi presso l'Ammiragliato tra il 1916 e il 1920, per poi divenire sotto-segretario parlamentare per l'India, mansione che occupò tra il 1920 e il 1922 succedendo a Satyendra Prasanno Sinha, I barone Sinha. Nel 1919 era divenuto membro del Consiglio privato di sua maestà; tra il 1922 e il 1927 fu governatore del Bengala succedendo a Lawrence Dundas, II marchese di Zetland. Romasta vacante nel 1925 la funzione di Viceré d'India, Bulwer-Lytton occupò per alcuni mesi quella carica, che un tempo era stata di suo padre. Grazie alla sua conoscenza dell'India e dei suoi abitanti si dimostrò un ottimo amministratore, uno dei pochi veramente stimati dagli indiani, ma fu presto sostituito da Lord Halifax. Tornato in patria scrisse due libri sulla vita di suo nonno, Edward Bulwer-Lytton, I barone Lytton, importante statista, poeta e scrittore britannico e fondatore del casato, e un'altra opera riguardo alla sua personale esperienza in India, intitolato Pundits and Elephants, pubblicato nel 1942. Nel 1933 divenne cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera.

Bulwer-Lytton fu presidente della Commissione Lytton che investigò per la Società delle Nazioni in merito all'incidente di Mudken tra il Giappone e la Cina, determinando l'uscita del Giappone dalla Società delle Nazioni il 1 ottobre 1932.

Bulwer-Lytton ebbe due figli, Anthony Bulwer-Lytton, visconte Knebworth, membro del Parlamento per il Partito Conservatore per Hitchin e Alexander Edward John Bulwer-Lytton, caduto durante la seconda guerra mondiale. Alla sua morte, nell'ottobre 1947il titolo di Conte di Lytton passò a Neville Bulwer-Lytton, III conte di Lytton, suo fratello minore.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie