Ulmus minor

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Olmo campestre
Illustration Ulmus carpinifolia0.jpg
Illustrazione botanica di Ulmus minor
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Hamamelidae
Ordine Urticales
Famiglia Ulmaceae
Genere Ulmus
Specie U. minor
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) core eudicots
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi I
Ordine Rosales
Famiglia Ulmaceae
Nomenclatura binomiale
Ulmus minor
Mill., 1768
Sinonimi

Ulmus campestris
Ulmus carpinifolia
Ulmus foliaceae
Ulmus glabra
Ulmus nitens

Nomi comuni

Olmo campestre

Ulmus minor

L'Olmo campestre (Ulmus minor Mill., 1768) è un albero deciduo appartenente alla famiglia delle Ulmaceae. Si può trovare nell'Europa Mediterranea ma anche in Asia Mediterranea.

Da alcuni decenni una malattia di origine fungina diffusasi dall'Asia, la grafiosi, sta decimando gli esemplari più vecchi[1]. La ricerca scientifica ha tuttavia permesso di sviluppare una varietà di esemplari che mostrano una resistenza a questa malattia[2].

Morfologia[modifica | modifica sorgente]

Portamento[modifica | modifica sorgente]

È un albero di media grandezza, potendo raggiungere altezze comprese tra i 2 e i 30 metri. Ha habitus deciduo. I fusti giovani presentano una corteccia liscia e di colore grigio scuro. Con l'età la corteccia tende a desquamare formando dei solchi più o meno profondi in direzione verticale o orizzontale, formando delle placchette quadrangolari. L'albero può raggiungere i 600 anni, è una pianta longeva e vigorosa.

Foglie[modifica | modifica sorgente]

Le foglie sono alternate, di forma ellittica e delle dimensioni di circa 3 centimetri in larghezza e 5 centimetri in lunghezza. Hanno margine dentellato e sono dotate di un breve picciolo. Hanno colore verde, che vira al giallo durante l'autunno, prima della caduta. La pagina inferiore è di colore grigio verde. La base della lamina fogliare, all'attaccamento col picciolo presenta una asimmetria vistosa per cui la lamina di uno dei due lati fogliari si attacca più in basso sul picciolo di quella dell'altro lato.

Fiori[modifica | modifica sorgente]

I fiori sono piccoli, ermafroditi e dotati di petali verdastri. Gli stami sono 5 ed i carpelli 2, formanti un ovario supero. Il frutto è una samara. La fioritura avviene prima dell'emissione delle foglie, nel periodo a cavallo di inverno e primavera compreso tra i mesi di febbraio e marzo.

Radici[modifica | modifica sorgente]

Le radici sono molto estese e ramificate e si sviluppano in profondità.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La specie è diffusa in Europa continentale, Asia Mediterranea e America settentrionale[3].

Il suo habitat naturale è rappresentato da boschi e terreni incolti. Lo si ritrova anche lungo il greto di torrenti e ruscelli. Mostra una buona tolleranza al freddo ed alla siccità. Vegeta ad altitudini comprese tra 0 e 1.200 metri.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

I bambini di campagna chiamano i semi dell' olmo "pane del maggiolino" perché maturano quando compaiono questi insetti.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alberto Santini, Lorenzo Mittempergher, La grafiosi dell'olmo in Sherwood, nº 55, aprile 2000, pp. 25-26. URL consultato il 21 dicembre 2009.
  2. ^ Olmo resistente alla grafiosi (Ulmus "Arno"). URL consultato il 21 dicembre 2009.
  3. ^ Diffusione della specie in America settentrionale. URL consultato il 21 dicembre 2009.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica