Terra nullius

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Terra nullius (al plurale, terrae nullius) è una locuzione latina derivata dal diritto romano che significa letteralmente "terra che non appartiene a nessuno"[1]. Viene usata in diritto internazionale per descrivere un territorio che non è mai stato sottoposto alla sovranità di alcuno Stato, oppure sul quale qualsiasi precedente Stato sovrano abbia espressamente o implicitamente rinunciato alla sovranità. La sovranità di tale territorio può essere ottenuta mediante occupazione[2], sebbene in alcuni casi ciò possa configurarsi come violazione di leggi o trattati internazionali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Definizione di terra nullius. URL consultato il 17 dicembre 2013. su Allwords.com
  2. ^ Corte Suprema degli Stati Uniti d'America, New Jersey v. New York, 523 US 767 (1998), 26 maggio 1998.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]