SuperTuxKart

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
SuperTuxKart
SuperTuxKart Menu.png
Menù del gioco
Pubblicazione Open source
Data di pubblicazione 2004
Genere Simulatore di guida
Modalità di gioco Giocatore singolo, multiplayer
Piattaforma Linux, Microsoft Windows, Mac OS X
Periferiche di input Tastiera
Logo del gioco
Il vecchio logo di SuperTuxKart, utilizzato fino alla versione 0.6.

SuperTuxKart è un videogioco, un simulatore di guida, open source e multipiattaforma. È un software libero, programmato principalmente per il sistema operativo Linux ma disponibile anche per Microsoft Windows e Mac OS X.

Il gioco si ispira alle meccaniche di gioco di Mario Kart[1], un prodotto commerciale sviluppato da Nintendo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tra aprile 2000 e marzo 2004, il programmatore Steve Baker e suo figlio Oliver crearono un semplice videogioco di corsa intitolato TuxKart[2], incentrato sulla figura del pinguino Tux, simbolo e mascotte del sistema operativo Linux.

In seguito, il progetto TuxKart fu decretato come «Gioco del mese» dal sito Linux Game Tome. Questo portò numerosi programmatori a collaborare, causando però un disaccordo generale[3].

Il gioco, che soffriva di numerosi errori di programmazione, fu abbandonato fino al 2006, quando Joerg Henrichs decise di riprenderne lo sviluppo. Il gioco fu rinominato SuperTuxKart.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La schermata di una corsa nel gioco.

In SuperTuxKart vi sono due principali modalità: la prima è a giocatore singolo, mentre la seconda è multiplayer.

In entrambe è possibile gareggiare liberamente in una gara singola (su un percorso a scelta) o in un Gran Premio (su quattro percorsi scelti dal computer). Vi è poi una modalità «Segui il primo» (in inglese, «Follow the leader»), sbloccabile vincendo i Gran Premi, che consiste nel gareggiare evitando di raggiungere la prima posizione: allo scadere del tempo, il giocatore in testa perderà e sarà escluso dalla gara.

L'attuale versione 0.6 di SuperTuxKart offre diciotto circuiti, tutti basati su uno specifico tema, e dieci piloti differenti. Dal sito ufficiale del gioco è poi possibile scaricare un addon contenente percorsi e personaggi aggiuntivi, tratti dalle versioni precedenti del gioco o dalla versione successiva ancora in fase di sviluppo.

Lungo i percorsi appaiono dei pacchi-regalo azzurri che, se catturati, offrono un bonus come ad esempio una maggior accelerazione (chiamato «zipper») oppure una palla da bowling che può essere tirata contro i veicoli avversari. Possono anche essere raccolte le taniche di «nitro», che permettono di incrementare notevolmente la velocità del proprio kart per un tempo limitato.

Multiplayer[modifica | modifica wikitesto]

La modalità «battaglia» a quattro giocatori.

Il multiplayer, che nell'ultima versione del gioco è stato chiamato «splitscreen» (cioè «a schermo diviso»), permette di sfidare fino a quattro giocatori sullo stesso computer.

Solo se si è in almeno due giocatori è possibile utilizzare la modalità «Battaglia», nella quale vince chi riesce a colpire più volte i nemici con gli oggetti che possono essere raccolti sul percorso. In questo tipo di gara non si utilizzano i normali circuiti, ma una delle due arene create appositamente.

Il multiplayer on-line non è ancora stato inserito ufficialmente nel gioco, ma è in fase di implementazione ed è già possibile attivarlo manualmente a scopo di prova, agendo sui file di configurazione[senza fonte].

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La versione 0.3 del gioco fu rilasciata a maggio 2007 ed includeva una lista dei tempi migliori, un nuovo percorso e il supporto a Mac OS X; la successiva 0.4, uscita a febbraio 2008, migliorò la qualità di alcuni percorsi e la 0.5, di maggio dello stesso anno, incluse invece molte migliorie tra cui nuovi tracciati, sfide da sbloccare e la localizzazione e traduzione in varie lingue.

La versione attuale, 0.6, uscita a gennaio 2009, aggiunge nuovi percorsi e personaggi, nuovi bonus, la «nitro», la derapata, nuove musiche di sottofondo e le arene di battaglia.

Il miglioramento di SuperTuxKart è aperto a tutti; è infatti semplice creare nuovi percorsi e nuovi corridori utilizzando programmi di modellazione 3D come Blender.

Sebbene il gioco sia rilasciato con licenza GNU General Public License, i suoi creatori stanno cercando di migrarlo interamente verso una licenza Creative Commons; tutti i nuovi contributi, quindi, sono regolamentati da quest'ultimo tipo di licenza. I contenuti ereditati dall'originario TuxKart (che comunque stanno lentamente scomparendo ad ogni nuova versione di SuperTuxKart) non possono essere tuttavia convertiti per volere di Steve Baker.

I programmatori di SuperTuxKart hanno fatto uscire la versione 0.7 del gioco, che porta significativi miglioramenti, oltre al passaggio al motore grafico Irrlicht Engine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Reference to similar games - Supertuxkart
  2. ^ Tuxedo T. Penguin stars in TuxKart!
  3. ^ «What is the history of STK?» nella pagina http://supertuxkart.sourceforge.net/FAQ

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]