Street Fighting Years

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Street Fighting Years
Artista Simple Minds
Tipo album Studio
Pubblicazione 1989
Durata 61 min : 13 s
Dischi 1
Tracce 11
Genere Pop rock
Rock
Etichetta Virgin (Europa), A&M Records (Nord America)
Produttore Trevor Horn,
Steve Lipson
Registrazione marzo 1988-1989
Simple Minds - cronologia
Album precedente
(1985)
Album successivo
(1991)

Street Fighting Years è un album dei Simple Minds, pubblicato nel 1989.

Il Disco[modifica | modifica wikitesto]

È l'ottavo album da studio realizzato dalla band scozzese e include i noti singoli Belfast Child, Mandela Day e Biko. Dotato di un sound potente ed epico, viene di norma considerato, assieme a New Gold Dream del 1982, il lavoro più riuscito e rappresentativo del gruppo guidato da Jim Kerr. La canzone iniziale, l'omonima Street Fighting Years è espressamente dedicata a Victor Jara[1], il noto musicista cileno ucciso dal regime di Pinochet, mentre l'ultima, la strumentale When Spirits Rise, figura soltanto nell'edizione in CD. Il disco si avvale inoltre di preziosi collaboratori fra i quali Lou Reed e Stewart Copeland, tuttavia è l'ultimo album dei Simple Minds dove figura il tastierista Michael McNeil, fra i fondatori del gruppo.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A[modifica | modifica wikitesto]

  1. Street Fighting Years (Simple Minds) – 6:26
  2. Soul Crying Out (Simple Minds) – 6:07
  3. Wall of Love (Simple Minds) – 5:20
  4. This Is Your Land (Simple Minds) – 6:22
  5. Take a Step Back (Simple Minds) – 4:22

Lato B[modifica | modifica wikitesto]

  1. Kick It In (Simple Minds) – 6:11
  2. Let It All Come Down (John Giblin/Simple Minds) – 4:56
  3. Mandela Day (Simple Minds) – 5:45
  4. Belfast Child (Simple Minds/Traditional) – 6:42
  5. Biko (Peter Gabriel) – 7:34

Bonus track edizione CD[modifica | modifica wikitesto]

  1. When Spirits Rise (Simple Minds) – 2:03 strumentale

Musicisti[1][modifica | modifica wikitesto]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[1][modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) dati ricavati dalla scheda dell'album (edizione europea) sul sito Discogs [1].