Soul Asylum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Soul Asylum
Soul Asylum (2008)
Soul Asylum (2008)
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Alternative rock
College rock
Hard rock
Periodo di attività 1983 – in attività
Etichetta A&M Records
Album pubblicati 15
Studio 10
Live 1
Raccolte 4
Sito web

I Soul Asylum sono una band alternative rock statunitense, formatasi a Minneapolis (Minnesota) nel 1983.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981 in un garage di Minneapolis tre adolescenti fondarono i "Loud Fast Rules". Karl Mueller era al basso, Dan Murphy alla chitarra e Dave Pirner alla batteria. Pat Morley sostituirà quest'ultimo nel 1983. Dave Pirner divenne allora il cantante, con una chitarra solista. Il gruppo cambia il nome in Soul Asylum. Nel 1984 segnandosi ad un'etichetta indipendente locale, la Twin/Tone, pubblicheranno il proprio debutto, Say What You Will, Clarence...Everything Can Happen, prodotto da Bob Mould, cantante degli Hüsker Dü, un altro gruppo locale. Questa registrazione, disponibile in origine in vinile e in audiocassette, verrà rimasterizzata in CD nel 1988 con un titolo diverso (Say What You Will, Clarence...Karl Sold the Truck) con cinque pezzi in più. Grant Young sostituirà Pat Morley alla batteria nel 1984, e fino al 1986, i Soul Asylum pubblicheranno altri tre album: Made to Be Broken, Time's Incinerator (un album disponibile solo in audiocassetta) e While You Were Out.

Il successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1988, i Soul Asylum fecero entrata nel mondo delle majors segnando un contratto con la A&M Records. Solo il quarto album venne pubblicato per ultimo alla Twin/Tone, Clam Dip & Other Delights (1989). l titolo è una parodia dell'album Whipped Cream & Other Delights, del co-fondatore della A&M Records, Herb Alpert. Due album usciranno presso tale etichetta: Hang Time e And the Horse They Rode in On. La band avviò un tour acustico nel 1990, nel Midwest degli stati uniti d'America, per ottenere un nuovo contratto discografico con la Columbia Records. Nei primi mesi del 1992, il gruppo registra Grave Dancers Union, che verrà pubblicato il 6 ottobre del medesimo anno, anche se il vero successo del gruppo lo si vedrà con l'uscita del singolo Runaway Train. Il videoclip di "Runaway Train" attira particolarmente l'attenzione, soprattutto per la moltitudine di foto di bambini scomparsi e di adolescenti in fuga. La canzone vinse nel 1994 un Grammy di miglior canzone dell'anno. "Grave Dancers Union" rimase 76 settimane tra i venti album più ascoltati nella classifica di Billboard e ricevette il doppio platino nel 1993 negli USA (2 milioni di copie vendute). I singoli estratti dal disco sono in ordine: "Somebody to Shove" (1992), "Black Gold" (1993), "Runaway Train" (1993) e "Without a Trace" (1993). Nel 1995, i Soul Asylum cambiarono batterista: Sterling Campbell sostituì Grant Young. In realtà, Campbell aveva suonato in diverse canzoni durante la registrazione di Grave Dancers Union, tra cui "Runaway Train", ma anche Let Your Dim Light Shine, prodotta da Butch Vig, è il primo album in cui egli appare come un membro ufficiale del gruppo. Il nuovo disco esce il 6 giugno 1995. Lanciato dal singolo, "Misery", che ha raggiunto la top 20 delle classifiche, l'album non conobbe il successo previsto, perché non fu paragonabile a Grave Dancers Union. Le critiche non furono lusinghiere, ma i membri dei Soul Asylum dissero che Let Your Dim Light Shine era un album da apprezzare e da inserire all'interno della loro discografia. Sembra che questo sia dovuto al fatto che anche la Columbia Records abbia interferito nel processo creativo che ha portato alla sua produzione. Il 28 giugno 1997, il gruppo tiene a Grand Forks, North Dakota un concerto a favore delle vittime delle inondazioni del Red River. Questo spettacolo benefico verrà pubblicato nell'album After the Flood: Live from the Grand Forks Prom, June 28, 1997,[1] con 18 tracce, che verranno immesse sul mercato sette anni più tardi, nel 2004. I Soul Asylum lanciano il loro nono album di studio nel 1998. Il ciclo continua, mentre Ian Mussington si unisce al gruppo. Candy from a Stranger, il terzo e ultimo disco per la Columbia Records viene pubblicato nel mese di maggio.

La morte di Karl Mueller[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio del 2004, al bassista Karl Mueller venne diagnosticato un cancro all'esofago. La band organizzò un concerto in sua beneficenza nell'ottobre 2004 al club "The Quest" a Minneapolis, spettacolo al quale partecipò l'ex-membro dei Replacements Paul Westerberg e due membri degli Hüsker Dü, riuniti per la prima volta a sedici anni dalla loro separazione, Bob Mould e Grant Hart. Con il concerto si raccolsero 50 000 dollari.[2] Karl continuò a suonare con il gruppo, e ritornò in studio con i Soul Asylum, per iniziare a lavorare sul nuovo materiale. Purtroppo, Karl Mueller, ormai già aggravato, morirà il 17 giugno 2005, all'età di 41 anni. L'album The Silver Lining è dedicato a lui.

Il ritorno sulle scene[modifica | modifica wikitesto]

I Soul Asylum fecero riapparizione nel 2006, pubblicando un album di studio dopo otto anni di pausa. The Silver Lining uscì l'11 giugno presso l'etichetta indipendente Legacy. Ancora una volta, un nuovo batterista entra a far parte della band: Michael Bland, già turnista di Prince. Karl Mueller incise alcuni dei pezzi dell'album The Silver Lining prima della sua scomparsa, mentre il resto del disco è suonato da Tommy Stinson, un amico d'infanzia di Dave Pirner che entra a far parte della band nel medesimo anno della morte di Mueller.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex-componenti[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

Live[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Titolo Posizione in classifica Album
US Hot 100 US Modern Rock US Mainstream Rock UK Singles Chart
1990 "Spinnin'" - numero 15 numero 24 - And the Horse They Rode in On
1990 "Easy Street" - numero 26 - - And the Horse They Rode in On
1992 "Somebody to Shove" - numero 1 (1 settimana) numero 9 numero 32 Grave Dancers Union
1993 "Black Gold" - numero 6 numero 4 numero 26 Grave Dancers Union
1993 "Runaway Train" numero 5 numero 13 numero 3 numero 7 Grave Dancers Union
1993 "Sexual Healing" - numero 10 - - No Alternative (compilation di artisti vari)
1993 "Without a Trace" - numero 27 numero 6 - Grave Dancers Union
1993 "Summer Of Drugs" - numero 20 - - Sweet Relief: A Benefit For Victoria Williams
1994 "Can't Even Tell" - numero 16 numero 24 - Clerks (colonna sonora)
1995 "Just Like Anyone" - numero 19 numero 11 - Let Your Dim Light Shine
1995 "Misery" numero 20 numero 1 (3 settimane) numero 2 numero 30 Let Your Dim Light Shine
1996 "Promises Broken" numero 63 - numero 29 - Let Your Dim Light Shine
1998 "I Will Still Be Laughing" - numero 24 numero 23 - Candy From A Stranger

Altre uscite, demo e promo[modifica | modifica wikitesto]

  • 1985 - Tied to the Tracks
  • 1988 - Standing in the Doorway/James at 16
  • 1988 - Sometime to Return
  • 1988 - Cartoon
  • 1990 - Spinnin (Promo)
  • 1990 - Something Out of Nothing (Promo)
  • 1990 - Easy Street
  • 1992 - Somebody to Shove
  • 1993 - Black Gold
  • 1993 - Runaway Train
  • 1993 - Without a Trace
  • 1994 - Insomniac's Dream
  • 1994 - Summer of Drugs
  • 1995 - Misery
  • 1995 - Just Like Anyone
  • 1995 - Promises Broken
  • 1998 - The Candy Sampler
  • 1998 - I Will Still Be Laughing
  • 1998 - Close
  • 2001 - Runaway Train
  • 2006 - Stand Up and Be Strong
  • 2006 - Stand Up and Be Strong EP

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

Apparizioni in diverse compilation[modifica | modifica wikitesto]

Videoclip[modifica | modifica wikitesto]

In base al titolo dell'album
Clam Dip & Other Delights Hang Time And the Horse They Rode in On Grave Dancers Union Sweet Relief: A Benefit for Victoria Williams Clerks Soundtrack Let Your Dim Light Shine Candy From a Stranger
Artificial Heart Sometime To Return Easy Street Somebody to Shove Summer of Drugs Can't Even Tell Misery I Will Still Be Laughing
P-9 Cartoon - Black Gold - - Promises Broken -
- - - Runaway Train - - Just Like Anyone -
- - - Without a Trace - - - -

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Soul Asylum Gets Prom Date, RollingStone.com, 27 maggio 1997. URL consultato il 16 giugno 2006.
  2. ^ Devenish, Colin, Husker Du Men Reunite, RollingStone.com, 24 ottobre 2004. URL consultato il 17 giugno 2006.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock