Sofia Edvige di Brunswick-Lüneburg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sofia Edvige di Brunswick-Wolfenbüttel

Sofia Edvige di Brunswick-Wolfenbüttel (Wolfenbüttel, 13 giugno 1592Arnhem, 13 gennaio 1642) è stata una nobildonna tedesca, duchessa di Brunswick-Lüneburg per nascita e contessa di Nassau-Dietz per matrimonio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori erano il duca Enrico Giulio di Brunswick-Wolfenbüttel (1564-1613) e la principessa Elisabetta di Danimarca (1573-1625), figlia maggiore del re Federico II di Danimarca.

Durante la guerra dei trenta anni ha impedito i saccheggi e squartando in città e la contea di Dietz e ha abilmente negoziato con i comandanti dell'esercito.

Sul piano nazionale, curò la popolazione rurale e fece in modo che ci fosse una fornitura sufficiente di cibo e acqua. Quando Dietz venne colpita da una epidemia di peste nel 1635, lei fu pronta ad aiutare la popolazione che soffriva.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

L'8 giugno 1607, Sofia Edvige sposò il conte Ernesto Casimiro I di Nassau-Dietz (1573-1632).

Solo due dei suoi figli ha raggiunto l'età adulta:

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 13 gennaio 1642 e venne sepolta nella cripta a Leeuwarden.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie