Senatore a vita

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Prende il nome di senatore a vita un membro permanente del senato. La carica è prevista dall'ordinamento giuridico di alcuni Paesi, tra i quali il Burundi, l'Italia, il Paraguay, la Repubblica Democratica del Congo e il Ruanda. La nomina a vita è inoltre prevista per la maggior parte dei membri della Camera dei Lord, che nel Regno Unito costituisce la camera alta, analogamente a quanto accade al senato di altri ordinamenti giuridici in cui vige il bicameralismo.

Burundi[modifica | modifica sorgente]

Sono senatori a vita gli ex presidenti della repubblica del Burundi. Tuttora sono quattro gli ex presidenti senatori a vita: Jean-Baptiste Bagaza, Sylvestre Ntibantunganya, Pierre Buyoya Domitien Ndayizeye.[1][2]

Italia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Senatore a vita (diritto italiano).

In base all'articolo 59 della Costituzione della Repubblica Italiana, l'appartenenza a vita al Senato della Repubblica è prevista:

  • per i presidenti emeriti della Repubblica, salvo loro rinuncia, detti "senatori di diritto e a vita";
  • per cinque cittadini italiani che abbiano «illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario», nominati dal presidente della Repubblica, che sono usualmente definiti senatori a vita di nomina presidenziale.

Paraguay[modifica | modifica sorgente]

In base all'articolo 189 della Costituzione del Paraguay, sono senatori a vita gli ex presidenti della repubblica eletti democraticamente, purché non destituiti per impeachment. Essi, tuttavia, sono privi di diritto di voto e non concorrono al raggiungimento del quorum.

Repubblica Democratica del Congo[modifica | modifica sorgente]

La Costituzione del 2006, all'articolo 104, riconosce il diritto a fare permanentemente parte del senato della Repubblica Democratica del Congo agli ex presidenti della Repubblica eletti.[3]

Ruanda[modifica | modifica sorgente]

La Costituzione del Ruanda, all'articolo 82, permette di diventare membri a vita del Senato agli ex presidenti della Repubblica che avanzino richiesta presso la Corte suprema.[4]

Regno Unito[modifica | modifica sorgente]

Tutti i membri della Camera dei Lord sono nominati a vita, ad eccezione dei Lord Spiritual, che vi fanno parte in virtù della loro carica ecclesiastica e che decadono al compimento del settantesimo anno di età.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Post-transition Senators list", Burundian Senate website (FR) .
  2. ^ "The Senate composition", Burundian Senate website (FR) .
  3. ^ (FR) Costituzione della Repubblica Democratica del Congo.
  4. ^ (EN) Costituzione del Ruanda.
diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto