Se solo fosse vero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se solo fosse vero
Se solo fosse vero.jpg
La scena finale del film
Titolo originale Just Like Heaven
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 2005
Durata 92 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia romantica, fantastico
Regia Mark Waters
Soggetto Se solo fosse vero di Marc Levy
Sceneggiatura Peter Tolan e Leslie Dixon
Produttore Laurie MacDonald e Walter Parkes
Produttore esecutivo David Householter
Casa di produzione DreamWorks SKG
Fotografia Daryn Okada
Montaggio Bruce Green
Effetti speciali Valek Sykes
Musiche Rolfe Kent
Scenografia Cary White
Costumi Sophie Carbonell
Trucco Simone Almekias-Siegl
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Se solo fosse vero (Just Like Heaven) è un film del 2005 di Mark Waters, con Reese Witherspoon e Mark Ruffalo. È una commedia romantica tratta dall'omonimo romanzo di Marc Levy. Negli Stati Uniti il film è uscito il 16 settembre 2005, mentre in Italia è arrivato nelle sale il 14 aprile 2006.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Elizabeth Masterson, un giovane medico che lavora assiduamente ma priva di una vita sociale e privata, è coinvolta in un incidente stradale.

Tre mesi dopo David Abbott, un vedovo scosso dalla recente morte della moglie, si trasferisce in affitto nell'appartamento di Elizabeth. La ragazza, in stato di coma da circa 3 mesi in seguito all'incidente, appare a David nell'appartamento. Nonostante gli compaia in sembianze umane, possiede capacità spettrali: può svanire e oltrepassare le barriere artificiali. Quando si incontrano, sono entrambi sorpresi della presenza di un estraneo, ma in breve tempo Elizabeth si rende conto della sua condizione e con l’aiuto di David, rivivendo i posti e rivedendo le persone che le sono state vicino in passato, comincia a riacquistare la memoria della sua vita prima dell'incidente.

Elizabeth e David si innamorano quindi l'uno dell'altra, ma non se ne rendono subito conto.

La ragazza, in un momento di pericolo, capisce di essere un medico e inizia la sua ricerca di informazioni su se stessa proprio dall'ospedale dove crede di aver lavorato sino a tre mesi prima: qui scopre il suo coma e inizia a lottare affinché sua sorella Abby (che non può vederla) non conceda l'autorizzazione a spegnere il respiratore che ancora la tiene in vita. David è disperato, ma assolutamente deciso a non perdere colei che gli ha fatto riscoprire la vita dopo la scomparsa di sua moglie. Con l'aiuto di un suo amico prepara quindi il "rapimento" del corpo di Elizabeth, ma durante la fuga qualcosa va storto: un agente della sorveglianza, nel tentativo di fermare i due, stacca involontariamente il respiratore della ragazza. Il cuore di Elizabeth smette di battere ma David decide di donarle l'ultima e l'unica cosa che avrebbe voluto darle: un bacio. Elizabeth incredibilmente si risveglia dal coma, ma non riconosce il volto del ragazzo che, deluso, se ne va.

I giorni passano e finalmente Elizabeth decide di tornare a casa sua, quella casa che aveva condiviso con David. Ma c'è una sorpresa ad attenderla. Sul meraviglioso tetto del palazzo è stato creato un giardino paradisiaco: qui incontra David, l'artefice della sorpresa. Le dice di essere entrato con delle chiavi di riserva e, mentre le sta riconsegnando alla proprietaria, le sfiora la mano. Basta questo semplice gesto a far tornare in mente a Elizabeth tutti i giorni trascorsi con il ragazzo sotto forma di spirito, e soprattutto il suo amore per lui: come ogni fiaba il film finisce con un bellissimo bacio sotto il sole del tramonto.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il brano musicale che fa da sottofondo ai titoli di coda del film è del 1987 dei The Cure, intitolata Just Like Heaven e dà il titolo al film in lingua originale, mentre quella di apertura è una cover dello stesso brano eseguita da Katie Melua.

È stata distribuita anche la colonna sonora del film, che comprende i seguenti brani:

  1. Katie Melua - Just like Heaven
  2. Pete Yorn - Just my Imagination (Running Away With Me)
  3. Kay Hanley - Lust for Life
  4. The Cars - Good Times Roll
  5. Bowling for Soup - Ghostbusters
  6. Kelis - Brass in Pocket
  7. Screamin' Jay Hawkins - I Put a Spell on You
  8. Beck - Strange Invitation
  9. Imogen Heap - Spooky
  10. Chakachas - Jungle Fever
  11. Emerson Hart - Bad Case of Lovin' You
  12. Amos Lee - Colors
  13. The Cure - Just like Heaven
  14. Rolfe Kent - 'Her Picture
  15. Rolfe Kent -David Alone
  16. Rolfe Kent - I'm Seeing Someone
  17. Rolfe Kent - Machines Don't Know Everything
  18. Rolfe Kent - I Remember You

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film, prodotto con un budget di circa 58.000.000 dollari, ne ha incassati poco meno di 103.000.000 globalmente, di cui circa 48.000.000 negli Stati Uniti e circa 55.000.000 nel resto del mondo, dei quali 1.550.000 circa in Italia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema