Sandy dai mille colori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Sandy dai mille colori
serie TV anime
Pastel Yumi / Sandy
Pastel Yumi / Sandy
Titolo orig. 魔法のアイドル パステルユ-ミ
(Maho no Idol Pastel Yumi)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Regia Ryo Tachiba
Soggetto
Character design
Dir. artistica
Studio
Musiche Kōji Makaino
Rete Nippon Television
1ª TV 7 marzo 1986 – 29 agosto 1986
Episodi 25 (completa)
Durata ep. 24 min
Reti it. Italia 1, Italia Teen Television
1ª TV it. gennaio 1987
Episodi it. 25 (completa)
Durata ep. it. 24'
Studio dopp. it. Deneb Film
Direzione dopp. it. Guido Rutta
Sandy dai mille colori
manga
Titolo orig. 魔法のアイドル パステルユ-ミ
(Maho no Idol Pastel Yumi)
Autore Kiyoko Arai
Editore Shogakukan
1ª edizione 19861986
Tankōbon 2 (completa)
Target shōjo
Genere maho Shojo

Sandy dai mille colori (魔法のアイドルパステルユーミ Maho no Idol Pastel Yumi?, letteralmente, L'idolo della magia Pastel Yumi), è una serie televisiva animata giapponese (anime) del 1986, andata in onda in Italia per la prima volta su Italia 1 nel gennaio del 1987.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Figlia di due giovani fiorai, Yumi Hanazono (Sandy in Italia), è una simpatica bambina amante dei fiori e del disegno. Il giorno del Carnival Flower, la festa annuale della sua città, la ragazzina dopo essere riuscita per caso a non fare recidere un dente di leone, riceve la visita di due folletti provenienti dalla Terra dei Fiori: Kashimaru e Kakimaru (Pico e Paco in Italia). Le due buffe creature pelose, rimanendo colpite dal grande affetto di Yumi per i fiori, regalano alla bambina una bacchetta e un ciondolo fatati con i quali potrà disegnare nel vuoto qualsiasi cosa rendendola reale.

I poteri mostreranno però subito i loro limiti creando non poche disavventure alla protagonista: ogni oggetto disegnato, infatti, svanisce dopo un certo tempo, non può essere ripetuto più di una volta e non può essere fatto un nuovo disegno senza che prima sia scomparso il precedente. Alla vita della protagonista si affiancheranno quelle del suo compagno di classe Kenta (Ciccio in Italia), del fratello maggiore Kyohei (Roby in Italia), affascinante ragazzo che lavora come commesso presso il negozio degli Hanazono e della buffa signora Fukurokōji (Trudy in Italia), tanto grassa quanto ricca, che sembra essere allergica a tutti i fiori della città.

Dopo numerose e variopinte avventure, l'intero gruppo si immerge in una calda estate fino a quando verso fine agosto, inizia a cadere misteriosamente sulla città una fitta neve. Mentre nessun meteorologo riesce a spiegare lo strano fenomeno, Yumi comincia a notare che la sua magia diventa sempre più debole. Parlando coi due folletti la bambina arriva a sapere che anche nella Terra dei Fiori sta nevicando e che è per questa ragione che i suoi disegni fatati non possono più prendere vita. Le due creature, seguite dalla bambina, decidono così di tornare nel loro mondo che sembra essere una dimensione parallela, legata inesorabilmente alla città di Yumi. Giunti nella misteriosa dimensione, una intera massa di folletti spiega alla protagonista che, senza saperne la ragione, la regina dei fiori, addormentandosi in un enorme tulipano, ha fatto cadere il loro mondo in un freddissimo inverno, stagione fino a quel momento inesistente, rischiando non solo di distruggere la loro terra ma anche la città di Yumi. L'unico modo per salvare entrambe le dimensioni sembra essere quello di risvegliare la regina con delle gocce argentate che appaiono sul monte dell'Alba al primo bagliore del sole; la ragazzina aiutata da tutti i protagonisti della serie, si mette così alla ricerca delle gemme, in una vera e propria avventura fantasy, che si concluderà con il risveglio della regina.

Alla fine della vicenda tutti i protagonisti si ritroveranno in un campo di tulipani della loro stessa città, quasi come se la Terra dei Fiori non fosse altro che l'intero microcosmo naturale della città di Yumi. Gli unici a non essere tornati indietro sembrano però essere proprio Keshimaru e Kakimaru, i quali spiegano telepaticamente alla ragazzina che non è conveniente che gli uomini sappiano dell'esistenza dei folletti e che per questo la devono salutare, lasciandole però come regalo i poteri magici per sempre.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Tra parentesi il nome dei personaggi nell'edizione italiana dell'anime.

Yumi Hanazono (花園 ユーミ Hanazono Yumi?) (Sandy)
La protagonista della serie. Bambina di 9 anni allegra vispa ed estroversa sogna di diventare una brava disegnatrice.
Doppiata da Mariko Shiga (giapponese), Debora Magnaghi (italiano).
Momoko Hanazono (花園 桃子 Hanazono Momoko?) (Maura)
Madre della protagonista. Gestisce con il marito il negozio di fiori Flower shop. Giovanissima donna, a cui non sembra addirsi il ruolo di madre, risulta a volte leggermente immatura. Siccome da ragazzina sognava di diventare una disegnatrice, cerca di aiutare la figlia a realizzare i suoi sogni.
Doppiata da Yuko Mita (giapponese), Donatella Fanfani (italiano).
Ichiro Hanazono (花園 一郎 Hanazono Ichiro?) (Maurizio)
Padre della protagonista. Gestisce con la moglie il negozio di fiori Flower shop. Amante dei fiori sin da giovane, possiede una profonda abilità come vivaista.
Doppiato da Yoshito Yasuhara (giapponese), Guido Rutta (italiano).
Dankichi Hanazono (花園 ダン吉 Hanazono Dankichi?) (Cesare)
Nonno paterno della protagonista. Bizzarro e energico uomo nonostante la sua avanzata età, è spesso portato a scontrarsi col figlio per non aver seguito le sue orme come esploratore.
Doppiato da Kei Tomiyama (giapponese), Vittorio Bestoso (italiano).
Kyōhei Misawa (三沢 恭平 Misawa Kyōhei?) (Roby)
Commesso al negozio degli Hanazono. Timido e affascinante ragazzo, è sempre circondato da tante ragazze grazie anche al suo secondo lavoro come istruttore di deltaplano. Il suo amore per il volo sembra rispecchiare il suo carattere introspettivo e talvolta malinconico. Yumi e la madre lo vedono come l' "uomo ideale".
Doppiato da Yū Mizushima (giapponese), Massimiliano Lotti (italiano).
Kenta Misawa (三沢 健太 Misawa Kenta?) (Ciccio)
Fratello minore di Roby. Compagno di classe e miglior amico di Yumi, è un ragazzino generoso e sensibile. Leggermente geloso della bellezza e della bravura del fratello maggiore, non si perde d'animo nonostante sia un po' in carne.
Doppiato da Chika Sakamoto (giapponese), Lisa Mazzotti (italiano).
Keshimaru e Kakimaru (ケシ丸 と かき丸 Keshimaru to Kakimaru?) (Pico e Paco)
Folletti messaggeri dei fiori, provenienti dalla Terra dei Fiori. Rispettivamente hanno il potere di cancellare e disegnare delle cose che rendono reali. Kakimaru viene a volte anche definito "pencil".
Doppiati da Yuriko Fuchizaki e Mīna Tominaga (giapponese), Marcella Silvestri e Patrizia Salmoiraghi (italiano).
Sig.ra Fukurokōji (袋小路 夫人 Fukurokōji Fujin?) (Trudy)
Signora importante in città, è grassa, ricca ed allergica ai fiori.
Doppiato da Hiroko Maruyama (giapponese), Rossana Bassani (italiano).
Kunimitsu Saburo (国光 三郎?) (Carmelo)
Maggiordomo della sig.ra Fukurokōji.
Doppiato da Shigeru Chiba (giapponese), Pietro Ubaldi (italiano).

Anime[modifica | modifica sorgente]

Quarta e "ultima" maghetta dello Studio Pierrot, Pastel Yumi riscosse un discreto successo anche in Italia, nonostante i temi apparentemente più innocui e leggeri affrontati nella serie.

L'elemento più evidente che caratterizza questa serie, rispetto alle precedenti, è legato all'incapacità della protagonista di trasformarsi in una controparte magica adulta. Altra differenza rispetto a serie analoghe è la permanenza dei poteri della protagonista oltre il termine della storia.

I 25 episodi della serie furono trasmessi settimanalmente dalla Nippon Television dal 7 marzo 1986 al 29 agosto 1986.

Doppiaggio[modifica | modifica sorgente]

L'adattamento italiano è stato curato dalla Deneb film e la direzione del doppiaggio è di Guido Rutta. I nomi dei personaggi sono stati cambiati tutti, facendo diventare questa serie animata un'ottima rappresentante di quel nutrito gruppo di prodotti televisivi che fu colpito in pieno dalla forte italianizzazione che ha caratterizzato nello specifico il periodo che va dal 1988 al 1994. Nonostante questo il doppiaggio risulta molto buono e i personaggi ben caratterizzati rispetto alla versione originale, come per le altre maghette dello Studio Pierrot.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 I due folletti
「街は魔法で花ざかり」 - machi ha mahō de hana zakari
7 marzo 1986
2 L'allegra magia
「魔法のステキな使い方」 - mahō no suteki na tsukaikata
14 marzo 1986
3 Avventura che passione
「よろしく冒険ガール」 - yoroshiku bōken garu
21 marzo 1986
4 La mappa del tesoro
「おじいちゃん冒険旅行(アドベンチャー)」 - ojiichan bōkenryokō (adobencha)
28 marzo 1986
5 Aeroplanini di carta
「紙ヒコーキからの伝言(メッセージ)」 - kami hikoki karano dengon (messeji )
8 agosto 1986
6 Realtà e magia
「ふたりの袋小路さん」 - futarino fukurokōji san
11 aprile 1986
7 Abbasso le diete
「涙のダイエット日記」 - namida no daietto nikki
18 aprile 1986
8 La storia d'amore di mamma e papà
「もう一度ロマンス」 - mō ichido romansu
25 aprile 1986
9 La sfida in deltaplano
「とべ 愛の翼でスカイハイ」 - tobe ai no tsubasa de sukaihai
2 maggio 1986
10 Attenzione al fantasma
「いたずらオバケに御用心」 - itazura obake ni goyōjin
9 maggio 1986
11 L'uccello dorato
「ふしぎ? 黄金鳥伝説」 - fushigi ? ōgon tori densetsu
16 maggio 1986
12 Essere una signora, che fatica!
「お嬢様はつらいよ」 - o jōsama hatsuraiyo
23 maggio 1986
13 Che ci pensi Cupido
「おまかせキューピット」 - omakase kyupitto
30 maggio 1986
14 Paco scompare nei ricordi
「想い出に消えたかき丸」 - omoide ni kie takaki maru
6 giugno 1986
15 Il concerto fatato
「妖精がくれた音楽会」 - yōsei gakureta ongakukai
13 giugno 1986
16 La violetta simbolo d'amore
「すみれ色の初恋」 - sumire shoku no hatsukoi
20 giugno 1986
17 Brandy di rose
「ユーミちゃん気をつけて」 - yumi chan kiwo tsukete
27 giugno 1986
18 Prima che suoni la campana
「発車ベルが鳴るまで」 - hassha beru ga naru made
4 luglio 1986
19 Il compleanno di Roby
「花ビラのステップ」 - hana bira no suteppu
11 luglio 1986
20 La signora e i fiori
「花を愛してみませんか?」 - hana wo itoshi temimasenka ?
18 luglio 1986
21 Vola, vola
「はばたけ空へ 風をうけて」 - habatake sora he kaze wōkete
25 luglio 1986
22 Che cos'è l'amore?
「恋のミスキャスト」 - koi no misukyasuto
1º agosto 1986
23 Litigio in famiglia
「家出したお父さん」 - iede shitao tōsan
8 agosto 1986
24 Addio città dei fiori
「さよならフラワータウン」 - sayonara furawataun
15 agosto 1986
25 Un ricordo
「忘れないでメモリー」 - wasure naide memori
22 agosto 1986

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  • Kin no Ribon de Rock-shite: Sigla d'apertura della serie. È cantata da Mariko Shiga, la doppiatrice originale di Yumi.
  • Freesia no Shōnen: Sigla di chiusura della serie. È cantata da Mariko Shiga, la doppiatrice originale di Yumi.

OAV[modifica | modifica sorgente]

Pur non essendo stati prodotti OAV dedicati esclusivamente al personaggio, Sandy compare in Majocco Club: Alien X - Terrore dalla dimensione A, un team-up del 1987 in cui sono presenti anche le altre tre eroine dello Studio Pierrot: Creamy, Emi ed Evelyn.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]