Rory Calhoun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rory Calhoun

Rory Calhoun, nome d'arte di Francis Timothy McCown Durgin (Los Angeles, 8 agosto 1922Burbank, 28 aprile 1999), è stato un attore cinematografico e televisivo statunitense.

Durante la sua carriera recitò in circa 80 film, divenendo particolarmente famoso per le sue interpretazioni nel genere western e, in Italia, nel peplum.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il cognome Durgin è quello dell'uomo che lo adottò quando il padre morì, disperso in mare[1]. Rory Calhoun in gioventù conobbe l'esperienza del riformatorio[2] e poi del carcere, scontando tre anni nella prigione statale di Springfield per furto d'auto[1]. Tra le tante sue occupazioni giovanili, fece il pugile e girovagò a lungo nel West, lavorando come cowboy e boscaiolo[1].

La sua esistenza ebbe la svolta decisiva quando venne notato dall'attore Alan Ladd[2], la cui moglie Sue Carol faceva l'agente teatrale e gli trovò lavoro presso la casa produttrice 20th Century Fox[1].

Di bell'aspetto e dotato di un fisico rude ma atletico, Calhoun ebbe tra i suoi primi ruoli quello del pugile Jim Corbett nel film Il gigante di Boston (1945), che lo portò al successo[1]. Dalla metà degli anni quaranta fu spesso protagonista di pellicole di genere western e avventuroso, come I lancieri del deserto (1949), La frusta d'argento (1953) e Il marchio del bruto (1956). Ebbe l'occasione di recitare per tre volte accanto a Marilyn Monroe, prima nel western La figlia dello sceriffo (1950), poi nella commedia Come sposare un milionario (1953), e nel film d'avventura La magnifica preda (1954).

Con il declino del genere western negli anni sessanta[2], Calhoun apparve in alcune produzioni italiane, tra le quali L'avventura di un italiano in Cina (1962), in cui interpretò Marco Polo. Fu diretto da Sergio Leone nel film Il colosso di Rodi (1961), nel ruolo dell'eroe ateniese Dario, e ricevette la proposta per diventare il protagonista di Per un pugno di dollari, che però rifiutò[senza fonte].

Mantenne grande notorietà recitando anche per la televisione, in particolare grazie alla serie western The Texan (1958-1960) e, in età più avanzata, nella soap opera Capitol (1982-1987), nel ruolo del giudice Judson Tyler.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Il chi è del cinema, Vol. I, De Agostini, 1984, pag. 79
  2. ^ a b c Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 160

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 29721107 LCCN: no92027891

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie