Rocket to Russia (Ramones)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rocket to Russia
Artista Ramones
Tipo album Studio
Pubblicazione novembre 1977[1]
Durata 32 min : 12 s[1]
Dischi 1
Tracce 14
Genere
New York punk
American punk
Punk rock
Etichetta Sire Records[1]
Produttore Tony Bongiovi[2]
Registrazione agosto/settembre 1977
Ramones - cronologia
Album precedente
(1977)
Album successivo
(1978)

Rocket to Russia è il terzo album del gruppo punk Ramones, uscito nel 1977.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Nel 1978, l'album raggiunse la posizione numero 49 della classifica Billboard[3], divenendo uno dei più grossi successi del gruppo. Infine l'album contiene un mix differente di Sheena Is a Punk Rocker, in precedenza già pubblicata sulla versione USA del loro secondo lavoro Leave Home in sostituzione della censurata Carbona Not Glue.

Nel 2001[4] la Rhino Records ha ripubblicato l'album in edizione espansa. In aggiunta alle tracce originali rimasterizzate, sono state incluse anche versioni alternative dei brani e B-side varie del periodo.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 1977, Sheena Is a Punk Rocker venne pubblicata su singolo, essendo una outtake del precedente album della band Leave Home. Questo fu un periodo estremamente significativo per il punk rock in generale, in quanto ci fu l'inziale ondata di gruppi punk underground di New York che firmarono un contratto discografico. Il CBGB e il Max's Kansas City, due celebri locali newyorchesi dell'epoca dove si esibivano gruppi punk, iniziarono a riscuotere sempre maggior successo e videro aumentare l'affluenza di pubblico in maniera esponenziale.

Registrazione e produzione[modifica | modifica sorgente]

Le sessioni di registrazione iniziarono il 22 agosto 1977[5], e si svolsero ai Media Sound Studios di Manhattan, sede di una precedente Chiesa Episcopale.[6] Il primo giorno di lavoro, il chitarrista Johnny Ramone portò in studio una copia del singolo dei Sex Pistols God Save the Queen, rimarcando il fatto di come volesse una produzione molto più accurata rispetto a quella del disco dei Pistols.[7]

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutte le tracce sono state scritte dai Ramones tranne ove specificato

  1. Cretin Hop - 1:56
  2. Rockaway Beach - 2:06
  3. Here Today, Gone Tomorrow - 2:49
  4. Locket Love - 2:11
  5. I Don't Care - 1:39
  6. Sheena Is a Punk Rocker - 2:49
  7. We're a Happy Family - 2:30
  8. Teenage Lobotomy - 2:01
  9. Do You Wanna Dance? - 1:55 - (Bobby Freeman)
  10. I Wanna Be Well - 2:28
  11. I Can't Give You Anything - 2:01
  12. Ramona - 2:35
  13. Surfin' Bird - 2:36 - (White/Frazier/Harris/Wilson) (The Trashmen Cover)
  14. Why Is It Always This Way? - 2:15

Tracce Bonus[modifica | modifica sorgente]

  • Nella ristampa rimasterizzata dell'album sono comprese anche:
  1. Needles & Pins (early version)" (Sonny Bono / Jack Nitzsche) – 2:24
  2. Slug (demo) (Joey Ramone) – 2:23
  3. It’s a Long Way Back to Germany (UK B-side) – 2:22
  4. I Don't Care (single version) – 1:40
  5. Sheena Is a Punk Rocker (single version) – 2:48

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Scheda su Allmusic.com
  2. ^ Allmusic.com
  3. ^ Rockhall.com
  4. ^ Allmusic.com
  5. ^ Jim Bessman - Traduzione di Andrea Salacone Ramones: La biografia ufficiale. Arcana, 2007. ISBN 88-7966-437-9.
  6. ^ True 2005, p. 94.
  7. ^ Porter 2003, p. 82.
Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk