Rocco Sabato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rocco Sabato
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 81[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Squadra Pavia Pavia
Carriera
Giovanili
Avigliano Avigliano
Flag of None.svg Sporting Potenza
Fiorenzuola Fiorenzuola
Squadre di club1
2000-2001 Pavia Pavia 30 (0)
2001-2002 Fiorenzuola Fiorenzuola 28 (1)
2002-2003 Cosenza Cosenza 17 (0)
2003-2005 Cagliari Cagliari 24 (0)
2005-2006 Catania Catania 23 (0)
2006-2007 Cesena Cesena 32 (1)
2007-2009 Catania Catania 26 (1)
2009 Empoli Empoli 15 (0)[2]
2009-2011 Triestina Triestina 46 (0)[3]
2011-2012 Sorrento Sorrento 20 (1)[4]
2012-2014 Pisa Pisa 43 (1)[5]
2014- Pavia Pavia 0 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 luglio 2014

Rocco Sabato (Potenza, 19 aprile 1982) è un calciatore italiano, difensore del Pavia.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Trascorre gli anni del calcio giovanile nello Sporting Potenza e successivamente nell’Aviglianese (società che ha dato i natali calcistici anche a Francesco Colonnese)[6], prima di entrare nel settore giovanile del Fiorenzuola[6]. Inizia la sua carriera professionistica in prestito al Pavia in Serie D, ottenendo la promozione in Serie C2[7]. Torna quindi al Fiorenzuola, con cui disputa un'altra stagione da titolare in Serie C2 culminata con la retrocessione della squadra, composta prevalentemente da giocatori del vivaio[8].

Ha esordito tra i cadetti nel campionato 2002-2003 con la maglia del Cosenza, che lo aveva ingaggiato in comproprietà dalla formazione emiliana durante il campionato precedente[9]; dopo il fallimento della società calabrese si trasferisce al Cagliari, dove conquista la promozione in Serie A nella stagione 2003-2004, come riserva del terzino sinistro titolare Fabio Macellari[10]. Confermato nella massima serie, ha esordito in serie A il 27 febbraio 2005 in Cagliari-Atalanta 3-3, disputando 3 partite nel campionato 2004-2005, nel quale è ricordato per essere stato l'ultimo calciatore rossoblù ad indossare la maglia numero 11 in seguito ritirata in onore di Gigi Riva[11].

Nel 2005 torna in Serie B vestendo la maglia del Catania. Con i rossazzurri ottiene al primo anno la promozione nella massima serie. Nell'agosto del 2006 passa al Cesena con la formula della comproprietà[12], ma nel 2007-08 rientra al Catania in Serie A contribuendo alla salvezza degli etnei. Il 9 novembre 2008 realizza il suo primo gol in Serie A contro il Cagliari su punizione regalando la vittoria al Catania[6], e il 30 gennaio successivo si trasferisce all'Empoli[13], con cui raggiunge i playoff in Serie B. A fine stagione non trova l'accordo economico con la società toscana[14]; il 14 luglio 2009 firma infatti un contratto biennale con la Triestina[15]: rimane in forza agli alabardati per una stagione e mezza, sempre nella serie cadetta. Il 31 gennaio 2011 si trasferisce al Sorrento, nell'ambito dello scambio con Davide Grassi[16].

Il 17 luglio 2012 firma un contratto biennale con il Pisa[17]. Dopo due stagioni in Prima Divisione, alla scadenza del contratto torna al Pavia[18].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2000-2001 Italia Pavia D 30 0 CI-D 0 0 - - - - - - 30 0
2001-2002 Italia Fiorenzuola C2 28 1 CI-C  ? 1 - - - - - - 28+ 2
2002-2003 Italia Cosenza B 17 0 CI 0 0 - - - - - - 17 0
2003-2004 Italia Cagliari B 21 0 CI 0 0 - - - - - - 21 0
2004-2005 A 3 0 CI 5 0 - - - - - - 8 0
Totale Cagliari 24 0 5 0 - - - - 29 0
2005-2006 Italia Catania B 23 0 CI 1 0 - - - - - - 24 0
ago. 2006 A - - CI 1 0 - - - - - - 1 0
ago. 2006-2007 Italia Cesena B 32 1 CI - - - - - - - - 32 1
2007-2008 Italia Catania A 19 0 CI 3 0 - - - - - - 22 0
2008-gen. 2009 A 7 1 CI 2 1 - - - - - - 9 2
Totale Catania 49 1 7 1 - - - - 56 2
gen.-giu. 2009 Italia Empoli B 15+2[19] 0 CI - - - - - - - - 17 0
2009-2010 Italia Triestina B 33+2[20] 0 CI 3 0 - - - - - - 38 0
2010-gen. 2011 B 13 0 CI 0 0 - - - - - - 13 0
Totale Triestina 46+2 0 3 0 - - - - 51 0
gen.-giu. 2011 Italia Sorrento 1D 6 0 CI+CI-LP - - - - - - - - 6 0
2011-2012 1D 14+2[19] 1 CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 16 1
Totale Sorrento 20+2 1 0 0 - - - - 22 1
2012-2013 Italia Pisa 1D 22+4[19] 1 CI+CI-LP 2+3 1+0 - - - - - - 31 2
2013-2014 1D 21+2[19] 0 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 24 0
Totale Pisa 43+6 1 6 1 - - - - 55 2
Totale carriera 304+12 5 21+ 3 - - - - 337 8

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Profilo su Calciocatania.net. URL consultato il 27-01-2009.
  2. ^ 17 (0) se si comprendono i play-off.
  3. ^ 48 (0) se si comprendono i play-out.
  4. ^ 22 (1) se si comprendono i play-off.
  5. ^ 49 (1) se si comprendono i play-off.
  6. ^ a b c CALCIO, IL LUCANO ROCCO SABATO RISOLVE I PROBLEMI DEL CATANIA lucanianews.it
  7. ^ Stagione 2000-2001 paviacalcio.altervista.org
  8. ^ Stagione 2001-2002 Fiorenzuola1922.com
  9. ^ Fiorenzuola: due nuovi arrivi dal Cosenza Gubbiofans.it
  10. ^ Del Nevo, diesel per Zola Si allontana l’ipotesi Anastasi La Nuova Sardegna, 12 luglio 2003, pag.33
  11. ^ La maglia del Cagliari col N.11 è ufficialmente quella di Gigi Riva sunuraghe.it
  12. ^ UFFICIALE: Rocco Sabato dal Catania al Cesena tuttomercatoweb.com
  13. ^ Calciomercato, Empoli: gli ultimi acquisti del mercato d'inverno nove.firenze.it
  14. ^ Rocco Sabato non trova l'accordo economico. Ognuno per la propria strada, per ora gonews.com
  15. ^ UFFICIALE: Rocco Sabato alla Triestina tuttomercatoweb.com
  16. ^ Presentati ufficialmente Francesco Dettori, Riccardo Taddei e Davide Grassi triestinacalcio.it
  17. ^ Pisa grandi firme: Mingazzini e Sabato Acpisa.it
  18. ^ Rocco Sabato in esclusiva a Pisanews: “Lascio Pisa, piazza importante che mi ha regalato emozioni, ringrazio i tifosi pisani che meritano traguardi importanti” Pisanews.net
  19. ^ a b c d Play-off.
  20. ^ Play-out.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]