Puzzone di Moena

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Puzzone di Moena
Forma di Puzzone
Forma di Puzzone
Origini
Altri nomi Spretz tzaorì
Luogo d'origine Italia Italia
Regione Trentino-Alto Adige
Zona di produzione Moena, Val di Fassa, Val di Fiemme
Dettagli
Categoria formaggio
Riconoscimento D.O.P.
Settore Formaggi
 

Il puzzone di Moena (in ladino spretz tzaorì ossia formaggio saporito) è un formaggio DOP, a crosta lavata, grasso a pasta semicotta e semidura, a latte di vaccino crudo.

Il puzzone di Moena è un prodotto caseario tipico di Moena e, più in generale, della Val di Fassa e della Val di Fiemme (TN), in Trentino-Alto Adige.[1]

Dal marzo 2013 è divenuto DOP.[2] (precedentemente era un PAT)

Storia[modifica | modifica sorgente]

Toponimo[modifica | modifica sorgente]

Deve il suo nome al suo caratteristico odore, che molti definiscono "puzza".

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Pasta semidura color paglierino chiaro con occhiatura medio-piccola sparsa.

sapore: robusto, lievemente piccante, con lieve retrogusto amarognolo.

  • Odore penetrante e caratteristico, con sentori animali e sottobosco, note di ammoniaca.
  • Formaggio a pasta semicotta a latte intero “crudo” (scaldato a 44°).
  • Forma cilindrica con scalzo di 9–11 cm, diametro di 35 cm circa. peso all’incirca sui 10 kg.
  • Stagionatura da 3 mesi a 6 mesi.
  • Crosta lavata, color rosso mattone e caratteristicamente unta.

Metodo di lavorazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Puzzone Moena-Formaggio.It
  2. ^ http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:C:2013:077:0021:0024:IT:PDF

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Formaggi italiani
Formaggi della Campania
Formaggi della Lombardia
Formaggi del Piemonte