Paolo Foglio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paolo Foglio
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 85 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex Difensore)
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Giovanili
1992-1994 Atalanta Atalanta
Squadre di club1
1994-1996 Fiorenzuola Fiorenzuola 52 (6)
1996-1998 Atalanta Atalanta 45 (2)
1998-1999 Verona Verona 33 (1)
1999-2000 Reggina Reggina 15 (0)
2000-2001 Unione Venezia Venezia 33 (2)
2001-2002 Chievo Chievo 2 (0)
2002-2003 Atalanta Atalanta 36 (1)
2003-2004 Siena Siena 7 (0)
2004 Genoa Genoa 14 (5)
2004-2006 Siena Siena 33 (1)
2006-2008 Ascoli Ascoli 13 (0)
2008 AlbinoLeffe AlbinoLeffe 13 (1)
2009-2010 Flag of None.svg Oratorio Leffe  ? (1+)
Nazionale
1993-1994
1997
Italia Italia U-18
Italia Italia U-21
4 (0)
2 (0)
Carriera da allenatore
2010- Flag of None.svg Colle Alto
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 14 aprile 2013

Paolo Foglio (Gazzaniga, 8 settembre 1975) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto nelle giovanili dell'Atalanta (con cui vince il Torneo di Viareggio 1993[1]), viene ceduto in prestito per due stagioni al Fiorenzuola, in Serie C1, sfiorando la promozione in Serie B nel 1995 e mettendo a segno 6 reti nel campionato 1995-1996. Rientrato a Bergamo, esordisce in Serie A il 15 settembre 1996 nella sfida contro la Fiorentina finita con il risultato di 2-2 allo Stadio Atleti Azzurri d'Italia di Bergamo[2]. Rimane in nerazzurro per due stagioni di Serie A, fino alla retrocessione del 1998, dopo la quale passa in prestito all'Hellas Verona. Con i veronesi di Cesare Prandelli ottiene la promozione in Serie A, e a fine stagione fa ritorno all'Atalanta, che lo cede alla Reggina[3], neopromossa nella massima serie.

Nella stagione 2000-2001 è al Venezia, con cui ottiene la promozione in Serie A. Nell'estate 2001 l'Atalanta, ancora proprietaria del cartellino, lo cede in comproprietà al Chievo[4], ma a gennaio fa ritorno per l'ennesima volta a Bergamo in cambio di Alessandro Rinaldi[5]: vi rimane una stagione e mezza fino alla retrocessione del 2003[2]. Passa poi in comproprietà al Siena[6] (dove rimane tre stagioni intervallate da sei mesi al Genoa[7]) e Ascoli[8], per una stagione in Serie A e una in B. Svincolato, nel gennaio del 2008 ha firmato un contratto con l'AlbinoLeffe fino al termine della stagione in Serie B[9].

Nel corso della stagione 2009-2010 decide di abbandonare il calcio professionistico per militare nell'Oratorio Leffe[10], compagine dilettantistica bergamasca, nella quale conclude la carriera.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Conta 4 presenze nella Nazionale Under 18, tra il 1993 e il 1994, e 2 apparizioni con la Nazionale Under 21, convocato dal ct Cesare Maldini nel 1997, durante la militanza nell'Atalanta.

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Terminata la carriera agonistica, intraprende quella di allenatore guidando il Colle Alto, formazione bergamasca impegnata nel campionato di Seconda Categoria[11]. Nella stagione 2012-2013 ha chiuso il campionato al secondo posto in classifica, ottenendo la promozione in Prima Categoria al termine dei playoff.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Atalanta: 1993

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Coppa Carnevale - Torneo Internazionale Giovanile di Viareggio Rsssf.com
  2. ^ a b Paolo Foglio, l'incompiuta con la faccia da girovago Tuttoatalanta.com
  3. ^ Juve, dimenticati di me, La Repubblica, 9 luglio 1999, pag.48
  4. ^ Atalanta: Lorenzi e Foglio in prestito al Chievo Quotidiano.net
  5. ^ Ma attacca anche Vavassori, La Repubblica, 27 gennaio 2002
  6. ^ Said oggi a Firenze, Turchetta se ne va, La Repubblica, 18 luglio 2003
  7. ^ Ecco Scarpi, Foglio e Gemiti Preziosi cala il tris d' assi, La Repubblica, 13 gennaio 2004
  8. ^ UFFICIALE: Foglio all'Ascoli Tuttomercatoweb.com
  9. ^ Ecco Paolo Foglio, Albinoleffe.com, 13-1-2008. URL consultato il 20-11-2008.
  10. ^ Auguri a... Paolo Foglio Tuttoatalanta.com
  11. ^ Scommesse, il parere di Paolo Foglio: "I furbi non ci sono solo nel calcio..." Tuttoatalanta.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]