Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Panislamismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il panislamismo (in arabo:اتّحاد الاسلام) è un pensiero politico e religioso che auspica l'unione politica di tutti i popoli islamici in un'unica istituzione statale, cioè la Dār al-Islām. La forma di stato più proposta è il califfato.

Il movimento nasce come reazione all'espansionismo occidentale e rivendica di essere una difesa antimperialista e anticolonialista. Difeso dai sultani ottomani, il pensiero panislamista iniziò ad acquistare peso dopo la prima guerra mondiale, influenzando il programma politico del primo movimento islamista della storia moderna dell'Islam, i Fratelli Musulmani.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ * Andrea Mura, A genealogical inquiry into early Islamism: the discourse of Hasan al-Banna in Journal of Political Ideologies, vol. 17, nº 1, 2012, pp. 61–85.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]