Otaru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Otaru
città
小樽市
Otaru-shi
Otaru – Bandiera
Vista del canale di Otaru
Vista del canale di Otaru
Localizzazione
Stato Giappone Giappone
Regione Hokkaidō
Prefettura Flag of Hokkaido Prefecture.svg Hokkaidō
Sottoprefettura Shiribeshi
Distretto Non presente
Amministrazione
Sindaco Yoshiharu Nakamatsu dal maggio 2011
Territorio
Coordinate 43°11′25.15″N 140°59′38.87″E / 43.19032°N 140.994131°E43.19032; 140.994131 (Otaru)Coordinate: 43°11′25.15″N 140°59′38.87″E / 43.19032°N 140.994131°E43.19032; 140.994131 (Otaru)
Superficie 243,13 km²
Abitanti 131 706 (31-7-2011)
Densità 541,71 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 047-8660
Prefisso 0134
Fuso orario UTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Otaru
Otaru – Mappa
Sito istituzionale

Otaru (小樽市 Otaru-shi?) è una città portuale che si affaccia sul mar del Giappone e ricade sotto la giurisdizione della sottoprefettura di Shiribeshi. È situata nella zona sud-occidentale della prefettura di Hokkaidō, in Giappone. La città si trova lungo la costa della baia di Ishikari, e per molto tempo è stato il porto principale. Con i suoi numerosi monumenti storici, Otaru è un'importante località turistica. Inoltre, grazie alla vicinanza con Sapporo, negli ultimi tempi è diventata un'importante comunità suburbana della città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La città era inizialmente popolata dagli Ainu, la popolazione indigena dell'Hokkaido, e il nome "Otaru" probabilmente è di origine ainu e significa "fiume che scorre per una spiaggia sabbiosa". I pochi resti della cava di Temiya contengono alcune incisioni del periodo Zoku-Jōmon, attorno all'anno 400. Otaru venne riconosciuta come villaggio durante il bakufu nel 1865, e nel 1880 venne completata la prima ferrovia dell'Hokkaido, che collegava Otaru a Sapporo. La città fiorì come centro finanziario dell'Hokkaido e porto finanziario finché il Giappone controllava la parte meridionale dell'isola di Sakhalin fino al termine degli anni venti del 1900. Nel 1922 Otaru venne insignita del titolo di città. Il 26 dicembre 1924 un treno merci trasportante 600 casse di dinamite esplose nella stazione di Temiya, danneggiando i magazzini e le installazioni portuali nei dintorni. Gli ufficiali locali parlano di 94 morti e circa 200 feriti. Dagli anni '50 l'industria del carbone attorno alla città entrò in declino, e lo status di centro economico passò da Otaru a Sapporo.

Persone legate a Otaru[modifica | modifica wikitesto]

Città gemellate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Giappone Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giappone