Maximilian Levy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maximilian Levy
Maximilian Levy 2012.jpg
Maximilian Levy nel 2012
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 184[1] cm
Peso 88[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Pista
Record
200 metri lanciati 9"980[1] (2010)
Chilometro da fermo 1'01"980[1] (2009)
Squadra Team Erdgas.2012
Carriera
Nazionale
2007- Germania Germania
Palmarès
Giochi olimpici 0 1 2
Campionati del mondo 4 3 2
Campionati europei 1 1 0
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 2 marzo 2014

Maximilian Levy (Berlino, 26 giugno 1987) è un pistard tedesco, specialista delle gare veloci. In carriera ha vinto quattro titoli mondiali, uno nel keirin e tre nella velocità a squadre, e tre medaglie olimpiche.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

I successi da Juniores e gli esordi Open[modifica | modifica sorgente]

Nato a Berlino Est, ottiene la prima licenza ciclistica nel 1997[2]. Inizialmente gareggia sia su strada che su pista, ottenendo successi nei campionati berlinesi e nazionali, poi nel 2002 si iscrive allo RSC Cottbus per dedicarsi esclusivamente alla pista[3]. Si specializza presto nelle gare veloci – velocità, velocità a squadre, keirin e chilometro da fermo – e già tra gli Juniores primeggia a livello continentale e mondiale: nel 2004 vince due titoli mondiali di categoria, nel chilometro da fermo e nella velocità a squadre, mentre l'anno dopo fa suoi due titoli europei e altri tre titoli mondiali, nella velocità, nella velocità a squadre e nel chilometro[4].

Questi risultati gli valgono, al termine dell'annata 2005, il riconoscimento di "sportivo junior tedesco dell'anno"[1][4] e il passaggio alle competizioni Open, aperte e Elite e Under-23. Nel dicembre 2005, a soli diciott'anni, consegue il primo successo di rilievo nella massima categoria, aggiudicandosi la gara di keirin in Coppa del mondo a Manchester davanti ad atleti affermati quali José Antonio Escuredo e Arnaud Tournant. L'anno dopo ai campionati europei vince quindi quattro medaglie, due delle quali d'oro, nelle gare per Under-23; diventa inoltre, con il tempo di 9"987, il primo ciclista tedesco in assoluto capace di percorrere i 200 metri lanciati in meno di dieci secondi[5][4].

I quattro titoli mondiali e le medaglie olimpiche[modifica | modifica sorgente]

Nella primavera del 2007 si aggiudica la prima medaglia in carriera ai campionati del mondo Open, classificandosi terzo nella gara di velocità a squadre. Nella seconda parte di stagione è però costretto all'inattività, vittima di un'infezione virale prima e di un'ernia al disco poi[5]. Nel 2008 partecipa per la prima volta ai Giochi olimpici: a Pechino, in terzetto con René Enders e Stefan Nimke, Levy vince la medaglia di bronzo nella velocità a squadre (chiuderà peraltro quarto nella velocità)[1][4].

Nel 2009 ottiene quindi il suo primo titolo iridato Open: ai campionati del mondo di Pruszków conquista la vittoria nella prova di keirin davanti al francese François Pervis. Primeggia anche nella stagione successiva, con il titolo mondiale nella velocità a squadre e con il successo nella medesima specialità ai campionati europei Elite[1].

Il podio della velocità a squadre ai campionati del mondo di Apeldoorn, con il terzetto francese inizialmente vincitore e poi declassato

Nel 2011 ai campionati del mondo di Apeldoorn coglie il secondo titolo iridato in carriera nella velocità a squadre, terzo a livello personale. Inizialmente classificatisi secondi alle spalle della Francia, i tedeschi verranno nominati vincitori dopo la squalifica inflitta ad uno dei componenti del terzetto francese, Grégory Baugé. Nell'inverno successivo Levy si aggiudica quattro gare della Coppa del mondo 2011-2012; il 1º dicembre 2011, proprio in occasione dell'evento di Coppa del mondo di Cali, stabilisce insieme a Enders e Nimke il record mondiale della velocità a squadre con il tempo di 42"914[5][6].

Nel 2012 prende parte ai Giochi olimpici di Londra: ottiene due medaglie, l'argento nel keirin e, come nell'edizione precedente dei Giochi, il bronzo nella velocità a squadre[1]. Nel 2013 a Minsk si laurea quindi, per la terza volta in quattro anni, campione del mondo della velocità a squadre; durante quella rassegna iridata coglie anche il secondo posto nella gara del keirin, battuto dal britannico Jason Kenny.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Campionati del mondo Juniores, Chilometro da fermo
Campionati del mondo Juniores, Velocità a squadre (con Robert Förstemann e Benjamin Wittmann)
Campionati tedeschi, Chilometro da fermo Juniores
Campionati europei, Chilometro da fermo Juniores
Campionati europei, Velocità Juniores
Campionati del mondo Juniores, Velocità a squadre (con René Enders e Benjamin Wittmann)
Campionati del mondo Juniores, Chilometro da fermo
Campionati del mondo Juniores, Velocità
2ª prova Coppa del mondo, Keirin (Manchester)
Campionati europei, Velocità a squadre Under-23 (con René Enders e Michael Seidenbecher)
Campionati europei, Velocità Under-23
Campionati tedeschi, Keirin
Campionati del mondo, Keirin
Grand Prix of Moscow, Velocità a squadre (con Sebastian Döhrer e Mathias Stumpf)
Campionati tedeschi, Keirin
Campionati europei, Keirin Under-23
Campionati del mondo, Velocità a squadre (con Robert Förstemann e Stefan Nimke)
Campionati europei Elite, Velocità a squadre (con Robert Förstemann e Stefan Nimke)
Manchester International Keirin
Campionati del mondo, Velocità a squadre (con René Enders e Stefan Nimke)
Campionati tedeschi, Keirin
Campionati tedeschi, Velocità a squadre (con Carsten Bergemann e Robert Förstemann)
1ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Velocità a squadre (Astana, con Joachim Eilers e Robert Förstemann)
2ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Velocità a squadre (Cali, con René Enders e Stefan Nimke)
2ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Keirin (Cali)
4ª prova Coppa del mondo 2011-2012, Velocità a squadre (Londra, con René Enders e Stefan Nimke)
GP von Deutschland im Sprint, Keirin
Campionati tedeschi, Velocità a squadre (con Stefan Bötticher e Max Niederlag)
Campionati del mondo, Velocità a squadre (con Stefan Bötticher e René Enders)
Campionati europei, Velocità a squadre
Campionati europei, Keirin

Piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

Competizioni mondiali[modifica | modifica sorgente]

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

  • Sportivo junior tedesco dell'anno nel 2005[1][4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i (DE) Maximilian Levy, www.redvil.de. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  2. ^ (DE) Schüler: Meine ersten Meter als lizensierter Radfahrer, maximilian-levy.de. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  3. ^ (DE) Jugend heißt Altersklasse U17, maximilian-levy.de. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  4. ^ a b c d e (DE) Juniorsportler des Jahres - 2005 - Maximilian Levy (Bahnrad), www.sporthilfe.de. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  5. ^ a b c (DE) 2006 – 2008, maximilian-levy.de. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  6. ^ (EN) Men Elite Historical Records, www.uci.ch. URL consultato il 28 febbraio 2013.
  7. ^ Dopo la squalifica della Francia.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]