Lista Reale Sumerica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Lista reale sumerica)

La Lista Reale Sumerica è un antico testo in lingua sumera che annota le varie dinastie dei re sumerici.

Sono conosciute sedici versioni di questo testo (indicate con sedici lettere dell'alfabeto inglese, da A a P), tutte scritte in sumerico, anche se alcune mostrano una chiara influenza accadica.[1] Il testo potrebbe essere stato composto verso la fine del III millennio a.C. (Terza dinastia di Ur) ed essere stato poi diverse volte rimaneggiato.[1]

La Lista dei re babilonesi e la Lista dei re assiri, di epoca posteriore, sono documenti simili.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La lista registra le città e i nomi dei re e governanti che detennero il potere ufficiale e la durata dei loro regni. I Sumeri credevano che la regalità fosse donata dagli dei e che potesse passare da una città all’altra con le conquiste militari.

La lista ha la particolarità di mescolare re anti-diluviani, probabilmente mitici e con regni dalla durata lunghissima, con le più plausibili dinastie storiche.

Il primo re sulla lista di cui l’esistenza storica è stata attestata indipendentemente attraverso ritrovamenti archeologici è Enmebaragesi di Kish (ca. 2700 a.C.), il cui nome è citato anche nell’epopea di Gilgamesh. Sembra anche che lo stesso Gilgamesh sia stato un re storico di Uruk.

Stranamente assenti dalla lista sono i sacerdoti-re della dinastia di Lagash che sono conosciuti direttamente da iscrizioni del 2500 a.C. circa. Un altro antico re della lista, realmente esistito, è Lugalzagesi di Uruk del 2300 a.C. che conquistò la città di Lagash e fu poi sconfitto da Sargon di Akkad.

La lista accenna soltanto ad una donna re, Kug-Baba, la "donna custode della taverna", che da sola rappresenta la terza dinastia di Kish.

La lista risulta fondamentale, data la mancanza di altre fonti, per ricostruire la cronologia sumerica del III millennio a.C. Tuttavia, la presenza nella lista di dinastie che hanno probabilmente regnato contemporaneamente ma in città differenti e che invece nella lista vengono messe in sequenza, rende impossibile fidarsi completamente della cronologia che appare nella lista. Tenendo in considerazione questo, molte date sono state riviste negli ultimi anni e generalmente spostate molto più indietro, anche di un intero millennio.

Alcuni autori[senza fonte] hanno proposto di rileggere la durata dei regni dei re anti-diluviani in numeri più realistici, trasformando le date in sars (1 sar = 3600 anni) in semplici anni o decenni.

Inoltre le incertezze presenti, soprattutto per quanto riguarda la durata del periodo dei Gutei, rende impossibile conoscere con esattezza le date degli eventi avvenuti nella Terza dinastia di Ur (ca. 2100 a.C.).

Alcune delle più antiche iscrizioni conosciute che contengono la lista dei re sono datate al terzo millennio a.C., come ad esempio il cosiddetto prisma di Weld-Blundell, datato al 2170 a.C. Le posteriori liste dei re babilonesi e assiri che furono basate su esso, hanno preservato le parti più antiche della lista fino al III secolo a.C., quando Berosso diffuse la lista nel mondo ellenico. Durante il lungo periodo di tempo in questione, i nomi si sono inevitabilmente modificati e la versione greca di Berosso, una delle prime scoperta e studiata dai moderni accademici, utilizza traduzioni ormai molto lontane dall'originale, specialmente nei nomi dei re.

Lista[modifica | modifica wikitesto]

Periodo protodinastico I[modifica | modifica wikitesto]

Re esistiti prima del diluvio universale, leggendari o anteriori al 2500 a.C. I loro regni sono misurati in sar, periodo che vale 3600 anni - è l'unità successiva dopo il numero 60 nel computo sumerico (3600 = 60x60) - e in ner', unità che vale 600.

Dopo che la regalità calò dal cielo, il regno ebbe dimora in Eridu. In Eridu, Alulim divenne re; regnò per 28.800 anni

Periodo protodinastico II[modifica | modifica wikitesto]

Re mitologici o sovrani del XXVI secolo a.C. circa. Numerosi governanti, noti grazie a iscrizioni coeve, non rintracciabili nelle liste reali.

Dopo che il Diluvio spazzò via ogni cosa e la regalità fu discesa dal cielo, il regno ebbe dimora in Kish.

Prima dinastia di Kish[modifica | modifica wikitesto]

  • Jushur di Kish: 1.200 anni
  • Kullassina-bel di Kish: 960 anni
  • Nangishlishma di Kish: 670 anni
  • En-Tarah-Ana di Kish: 420 anni
  • Babum di Kish: 300 anni
  • Puannum di Kish: 840 anni
  • Kalibum di Kish: 960 anni
  • Kalumum di Kish: 840 anni
  • Zuqaqip di Kish: 900 anni
  • Atab di Kish: 600 anni
  • Mashda di Kish: 840 anni
  • Arwium di Kish: 720 anni
  • Etana di Kish (3000 a.C. circa), il pastore, che ascese al cielo e consolidò tutte le contrade straniere: 1.500 anni
  • Balih di Kish: 400 anni
  • En-Me-Nuna di Kish: 660 anni
  • Melem-Kish di Kish: 900 anni
  • Barsal-Nuna di Kish: 1.200 anni
  • Zamug di Kish: 140 anni
  • Tizqar di Kish: 305 anni
  • Ilku di Kish: 900 anni (Il primo re sulla lista di cui l’esistenza storica è stata attestata indipendentemente attraverso ritrovamenti archeologici.)
  • Iltasadum di Kish: 1.200 anni
  • En-Men-Barage-Si di Kish (morto verso il 2680 a.C.), che conquistò Elam: 900 anni
  • Agga di Kish: 625 anni
Quindi Kish fu distrutta e la monarchia fu assunta da E-ana.

Prima dinastia di Uruk[modifica | modifica wikitesto]

Quindi Unug [Uruk] fu sconfitta e la regalità fu assunta da Urim [Ur].

Prima dinastia di Ur[modifica | modifica wikitesto]

ca. XXV secolo a.C.

  • Mesh-Ane-Pada di Urim: 80 anni
  • Mesh-Ki-Ang-Nanna di Urim: 36 anni
  • Elulu di Urim: 25 anni
  • Balulu di Urim: 36 anni

Quindi Urim fu sconfitto e la regalità fu assunta da Awan.

Periodo protodinastico III[modifica | modifica wikitesto]

[La I dinastia di Lagash non è menzionata nella lista dei re, sebbene sia ben nota grazie alle iscrizioni].

Awan[modifica | modifica wikitesto]

  • Tre sovrani di Awan, che governarono per un totale di 356 anni.

Quindi Awan fu sconfitta e la regalità fu assunta da Kish.

Seconda dinastia di Kish[modifica | modifica wikitesto]

  • Susuda di Kish: 201 anni
  • Dadasig di Kish: 81 anni
  • Mamagal di Kish, il battelliere: 360 anni
  • Kalbum di Kish: 195 anni
  • Tuge di Kish: 360 anni
  • Men-Nuna di Kish: 180 anni
  •  ? di Kish: 290 anni
  • Lugalngu di Kish: 360 anni
Quindi Kish fu sconfitta e la regalità fu assunta da Hamazi.

Hamazi[modifica | modifica wikitesto]

  • Hadanish di Hamazi: 360 anni
Quindi Hamazi fu sconfitta e la regalità fu assunta da Unug.

Seconda dinastia di Uruk[modifica | modifica wikitesto]

  • En-Shakansha-Ana di Unug: 60 anni
  • Lugal-Ure (or Lugal-Kinishe-Dudu) di Unug: 120 anni
  • Argandea di Unug: 7 anni
Quindi Unug fu sconfitta e la regalità fu assunta da Urim.

Seconda dinastia di Ur[modifica | modifica wikitesto]

  • Nani di Urim: 120 anni
  • Mesh-Ki-Ang-Nanna di Urim: 48 anni
  •  ? di Urim: 2 anni
Quindi Urim fu sconfitta e la regalità fu assunta da Adab.

Adab[modifica | modifica wikitesto]

  • Lugal-Ane-Mundu di Adab: 90 anni
Quindi Adab fu sconfitta e la regalità fu assunta da Mari.

Mari[modifica | modifica wikitesto]

  • Anbu di Mari: 30 anni
  • Anba di Mari: 17 anni
  • Bazi di Mari: 30 anni
  • Zizi di Mari: 20 anni
  • Limer di Mari, il sacerdote gudu: 30 anni
  • Sharrum-Iter di Mari: 9 anni
Quindi Mari fu sconfitta e la regalità fu assunta da Kish.

Terza dinastia di Kish[modifica | modifica wikitesto]

  • Kug-Baba di Kish (2480 a.C. circa), la donna custode della taverna, che rese solide le fondamenta di Kish: 100 anni
(la sola donna nella Lista dei Re)
Quindi Kish fu sconfitta e la regalità fu assunta da Akshak.

Akshak[modifica | modifica wikitesto]

  • Unzi di Akshak: 30 anni
  • Undalulu di Akshak: 6 anni
  • Urur di Akshak: 6 anni
  • Puzur-Nirah di Akshak: 20 anni
  • Ishu-Il di Akshak: 24 anni
  • Shu-Sin di Akshak 7 anni
Quindi Akshak fu sconfitta e la regalità fu assunta da Kish.

Quarta dinastia di Kish[modifica | modifica wikitesto]

  • Puzur-Sin di Kish: 25 anni
  • Ur-Zababa di Kish: 400 (6?) anni
  • Zimudar di Kish: 30 anni
  • Ussi-Watar di Kish: 7 anni
  • Eshtar-Muti di Kish: 11 anni
  • Ishme-Shamash di Kish: 11 anni
  • Shu-Ilishu di Kish: 15 anni
  • Nanniya di Kish, il gioielliere: 7 anni.
Quindi Kish fu sconfitta e la regalità fu assunta da Unug.

Terza dinastia di Uruk[modifica | modifica wikitesto]

(2259 a.C.2235 a.C.) sconfisse Lagash.

Akkad[modifica | modifica wikitesto]

Quindi chi fu il re? Chi fu il re?

Quindi Agade fu sconfitta e la regalità fu assunta da Unug.

Quarta dinastia di Uruk[modifica | modifica wikitesto]

(Probabilmente governanti della bassa Mesopotamia contemporanei alla dinastia di Akkad)

  • Ur-Ningin di Unug: 7 anni
  • Ur-Gigir di Unug: 6 anni
  • Kuda di Unug: 6 anni
  • Puzur-Ili di Unug: 5 anni
  • Ur-Utu (o Lugal-Melem) di Unug: 25 anni

Unug fu sconfitto e la regalità fu assunta dall’esercito dei Gutei.

Periodo dei Gutei[modifica | modifica wikitesto]

Nell’esercito dei Gutei, all'inizio non c'era nessun re famoso; avevano i loro propri re e dominarono così per tre anni

  • Inkishush di Gutium: 6 anni
  • Zarlagab di Gutium: 6 anni
  • Shulme (o Yarlagash) di Gutium: 6 anni
  • Silulumesh (o Silulu) di Gutium: 6 anni
  • Inimabakesh (o Duga) di Gutium: 5 anni
  • Igeshaush (o Ilu-An) di Gutium: 6 anni
  • Yarlagab di Gutium: 3 anni
  • Ibate di Gutium: 3 anni
  • Yarla di Gutium: 3 anni
  • Kurum di Gutium: 1 anno
  • Apil-Kin di Gutium: 3 anni
  • La-Erabum di Gutium: 2 anni
  • Irarum di Gutium: 2 anni
  • Ibranum di Gutium: 1 anno
  • Hablum di Gutium: 2 anni
  • Puzur-Sin di Gutium: 7 anni
  • Yarlaganda di Gutium: 7 anni
  •  ? di Gutium: 7 anni
  • Tiriga di Gutium: 40 giorni

Uruk[modifica | modifica wikitesto]

  • Utu-kegal di Unug: date contraddittorie (427 anni / 26 anni / 7 anni)
scaccia i Gutei.

Terza dinastia di Ur[modifica | modifica wikitesto]

governo ca. 2065 a.C.2047 a.C.
governò ca. 2047 a.C.1999 a.C.

Quindi Urim fu sconfitto. La regalità fu assunta da Isin.

Dinastia di Isin[modifica | modifica wikitesto]

(Stati amorriti indipendenti nella bassa Mesopotamia. La dinastia si concluse nel 1730 a.C. circa.)

  • Ishbi-Erra di Isin: 33 anni
  • Shu-ilishu di Isin: 20 anni
  • Iddin-Dagan di Isin: 20 anni
  • Ishme-Dagan di Isin: 20 anni
  • Lipit-Ishtar di Isin 11 anni
  • Ur-Ninurta di Isin (il figlio di Ishkur, dovrebbe aver avuto anni di abbondanza, un buon regno e una vita piacevole): 28 anni
  • Bur-Sin di Isin: 5 anni
  • Lipit-Enlil di Isin: 5 anni
  • Erra-Imitti di Isin: 8 anni
  • Enlil-Bani di Isin: 24 anni (il giardiniere del re, per la celebrazione del Nuovo Anno, era nominato "re per un giorno" quindi sacrificato, il re morì durante la celebrazione. Enlil-Bani rimase sul trono.)
  • Zambiya di Isin: 3 anni
  • Iter-Pisha di Isin: 4 anni
  • Ur-Dul-Kuga di Isin: 4 anni
  • Suen-magir di Isin: 11 anni
  • Damiq-ilicu di Isin: 23 anni

Ci sono 11 città, città in cui la regalità fu esercitata. Un totale di 134 re, che in totale governarono per 28876 + X anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Scheda su livius.org.
  2. ^ a b Questi due nomi sono presenti su più della metà delle versioni delle liste dei re sumeri, ma non su altre.
  3. ^ Al posto di En-Men-Ana in alcune versioni della lista c’è il nome di Kichu-Ana.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vincente, Claudine-Adrienne, "The Tall Leilan Recension of the Sumerian King List", Zeitschrift für Assyriologie 50 (1995), 234–270
  • Black, J.A., Cunningham, G., Fluckiger-Hawker, E, Robson, E., and Zólyomi, G., The Electronic Text Corpus of Sumerian Literature (http://www-etcsl.orient.ox.ac.uk/), Oxford 1998.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]