Le cinque schiave

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Le cinque schiave
Marked Woman 1937.jpg
Bette Davis e Humphrey Bogart (lobby card)
Titolo originale Marked Woman
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1937
Durata 96 min[1]
Colore B/N
Audio Mono
Rapporto 1.37 : 1
Genere drammatico, crimine
Regia Lloyd Bacon

Michael Curtiz (non accreditato)

Sceneggiatura Robert Rossen, Abem Finkel

Seton I. Miller (dialoghi aggiunti, non accreditato)

Produttore Louis F. Edelman (associato, non accreditato)
Produttore esecutivo Hal B. Wallis e Jack L. Warner (non accreditati)
Casa di produzione Warner Bros.
Fotografia George Barnes
Montaggio Jack Killifer
Musiche Bernhard Kaun, Heinz Roemheld (non accreditati)

Harry Warren e Al Dubin (brani musicali, non accreditati)

Tema musicale Harvey Brooks, M.K. Jerome, David Raksin (musica di repertorio, non accreditati)

Leo F. Forbstein (direzione musicale)

Scenografia Max Parker
Costumi Orry-Kelly

Eugene Joseff (gioielli)

Trucco Margaret Donovan (hair stylist, non accreditata)
Interpreti e personaggi

Le cinque schiave (Marked Woman) è un film del 1937 diretto da Lloyd Bacon e, non accreditato, Michael Curtiz.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mary Dwight Stauber, una (come diremmo oggi) escort che lavora per Vanning, il famigerato gangster Johnny, fa amicizia con un giovane che le confida di non avere i soldi per rimborsare il debito di gioco che ha accumulato durante la notte. Egli non si rende conto della situazione e Mary lo avverte che è in grave pericolo. La donna rimane scioccata, ma non sorpresa, quando apprende, poco dopo, che il giovane è stato assassinato dallo scagnozzo di Vanning, Charlie Delaney.

Bette Davis in Marked Women trailer.jpg

Interrogate dal procuratore David Graham, Mary e le altre donne “del giro” coprono Vanning. Esse temono la sua punizione e, anche se di nascosto lo detestano, si sentono impotenti contro di lui. La sorella minore di Mary, Betty, viene a farle una visita e, ignara della situazione di pericolo, non manca di esprimere con coraggio il suo sdegno per questa brutta faccenda, nonostante la sorella maggiore cerchi di fermarla. Quando viene uccisa, Mary accetta di testimoniare contro i gangster. Picchiata dagli scagnozzi di Vanning e sfigurata da un'orrenda cicatrice (da cui il titolo originale “Marked Woman”), anziché ottenere il suo silenzio, viene rafforzata la sua volontà di testimoniare. Consapevoli del fatto che possono liberarsi dalla schiavitù dei loro aguzzini se trovano la forza di combatterli, anche le altre donne decidono di testimoniare.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Warner Bros. Pictures, Inc. (Warner Bros.)

Venne girato nei Warner Brothers Burbank Studios, al 4000 di Warner Boulevard, a Burbank[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito negli Stati Uniti dalla Warner Bros., il film uscì nelle sale il 10 aprile 1937[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AFI
  2. ^ IMDb Locations
  3. ^ IMDb release info

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema