Lauraceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lauraceae
Starr 010419 0038 cinnamomum camphora.jpg
Cinnamomum camphora
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Magnoliidae
Ordine Laurales
Famiglia Lauraceae
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiospermae
(clade) Magnoliidi
Ordine Laurales
Nomenclatura binomiale
Lauraceae
Juss., 1789
Generi
  • Vedi testo

Le Lauraceae Juss. sono una famiglia di piante a fiore arboree e arbustive dell'ordine delle Laurales, diffuse prevalentemente delle regioni tropicali e subtropicali.

Le specie più note sono il lauro o alloro (Laurus nobilis), la canfora (Cinnamomum camphora), la cannella (Cinnamomum zeylanicum), il sassofrasso (Sassafras albidum), l'avocado (Persea americana). Un esemplare meno comune è l'albero australiano Cryptocarya microneura.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono piante aromatiche, per lo più sempreverdi, fatta eccezione per alcuni generi come Sassafras formato da piante decidue e Cassytha formato da piante parassite rampicanti. I tessuti corticali e fogliari contengono numerose cellule mucipare ed oleifere con oli essenziali eterei. I fiori sono verdi o bianchi, riuniti in infiorescenze. I frutti sono bacche o drupe.

Generi[modifica | modifica wikitesto]

Comprende, a seconda degli autori, da 40 a 70 generi e 1500/2000 specie (per alcuni anche 4000).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica