Ladislav Mňačko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ladislav Mnasko (28 febbraio 191924 marzo 1994) è stato uno scrittore slovacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo "Il ponte verso l'est", scrive un romanzo-accusa sulla gerarchia comunista, "Il gusto del potere" escrisse altri romanzi mentre era in esilio.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • "Il ponte verso l'est" 1959
  • "Il gusto del potere" 1968
  • "Il Vietnam soffre e vince" 1972
  • "Il compagno Munchhausen" 1972
  • "Un discorso solenne" 1975

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]