La mano spietata della legge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La mano spietata della legge
Titolo originale La mano spietata della legge
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Italia
Anno 1973
Durata 95 min
Colore Colore
Audio Sonoro
Genere poliziesco
Regia Mario Gariazzo
Soggetto Mario Gariazzo
Sceneggiatura Mario Gariazzo
Casa di produzione Difnei Cinematografica
Distribuzione (Italia) Overseas Film Company
Fotografia Enrico Cortese
Montaggio Alberto Gallitti
Musiche Stelvio Cipriani
Scenografia Antonio Visone
Costumi Lorenzo Baraldi
Trucco Euclide Santoli, Cesare Paciotti
Interpreti e personaggi

La mano spietata della legge è un film poliziottesco del 1973, scritto e diretto da Mario Gariazzo.

Uscì in Italia il 3 novembre 1973, in Messico l'8 gennaio 1976, in Francia il 5 maggio 1976.[1]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il commissario De Carmine deve indagare sul delitto di un mafioso ucciso da un killer americano. Proprio quando le indagini stanno per prendere il verso giusto, tutti i testimoni vengono fatti fuori.

De Carmine scopre che però la mafia ottiene informazioni da suoi colleghi corrotti. La battaglia diventa così sempre più difficile, soprattutto dopo l'uccisione della sua ragazza. Proprio quando la battaglia è quasi vinta il commissario viene trasferito a Milano, lasciando così le indagini.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il film non fu accolto molto bene dalla critica, ne è stata sottolineata soprattutto l'eccessiva violenza. Acchille Valdata ha scritto su La Stampa: «Sia pure come ricalco di precedenti e ripetute esperienze non solo italiane, il film non manca di una sua torva immediatezza di linguaggio e di immagini, anche se la brutalità è eccessiva.», mentre Maurizio Porro ha scritto su Il Giorno «Il film è abbastanza piatto, né serve a sorreggerlo l’interpretazione sbiadita di molti volti noti.», mentre su Il Messaggero fu scritto: «Ancora un poliziesco all’italiana che, pur ricalcando gli schemi che contraddistinguono il genere, si fa apprezzare per un’inconsueta incisività di esposizione capace di conferire a fatti e personaggi il più efficace ritratto. Un po’ troppo accentuati, forse, gli episodi di violenza il che, tuttavia, è giustificato dalla trama stessa. Buona quindi la regia di Mario Gariazzo cui va il merito, anche, di aver caratterizzato a dovere i personaggi.».[2]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora è stata composta da Stelvio Cipriani, autore di svariate colonne sonore poliziottesche negli anni settanta. L'edizione CD è edita dalla Labels nella raccolta Italian Police, assieme alla colonna sonora dei film L'uomo della strada fa giustizia e Il grande racket, composte rispettivamente da Bruno Nicolai e gli Oliver Onions. La tracklist di quest'edizione è[3]:

  1. La mano spietata della legge
  2. Momenti per amare
  3. Caccia urbana
  4. Con sentimento
  5. Amore per lei
  6. Attesa drammatica
  7. Amore per lei (chitarra)
  8. Con sentimento (bossa)
  9. Attimi d'amore
  10. Relax in the swimming pool
  11. Amore per lei (vers. pianoforte)
  12. Una giornata triste
  13. Relax in the swimming pool (shake)
  14. Attimi d'amore (vers. con tastiere)
  15. Violenza
  16. La mano spietata della legge (finale)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Internet Movie Database
  2. ^ Scheda su Pollanet Squad
  3. ^ Catalogo di Soundtrackcollector.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

La mano spietata della legge in MYmovies, Mo-Net Srl.

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema