Antonio Monselesan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Monselesan, noto anche come Tony Norton (Libia, 2 agosto 1941Lucca, 25 febbraio 2015), è stato un attore e allenatore di pugilato italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Monselesan è stato un attore, maestro d'armi, regista, sceneggiatore, coreografo e allenatore di pugilato. Nato in Libia da padre veneto e madre pugliese, dopo dopo la Seconda guerra mondiale ritornò in Italia, a Borgo a Mozzano in Toscana. Trasferitosi poi a Roma, dove tirava di boxe, venne notato da qualcuno nel mondo del cinema che gli propose alcune piccole parti agli inizi degli anni anni sessanta.[1] Nel 1968 con Rose rosse per il führer riceve la sua prima parte più importante iniziando ad intraprendere un carriera nel mondo del cinema, con un'esperienza anche in Spagna.[2] Tra le altre, famose sono state le sue apparizioni in quattro film di Bud Spencer e Terence Hill tra il 1962 e il 1972 tra i quali Lo chiamavano Trinità... (1970), nel quale interpretava il ruolo di Bounty Killer, e ...Continuavano a chiamarlo Trinità (1971), nel ruolo di Wild Cat Hendricks, famoso per la scena in cui alla fine della partita di poker viene schiaffeggiato ripetutamente da Terence Hill. Nel 1973 forma insieme a Mario Gariazzo una società, la Norma film. Durante la sua carriera cinematografica, terminata alla fine degli anni '70, ha preso parte complessivamente a più di trenta film[3], tra i quali La mano spietata della legge (1973), Il venditore di palloncini (1974) e Simone e Matteo: un gioco da ragazzi (1975). Finita l’esperienza nel cinema tornò ad occuparsi di boxe, prima in Spagna dove iniziò ad allenare i pugili professionisti per venti anni, poi nel 2005 torna nuovamente a Lucca dove svolge il ruolo di allenatore insieme a suo figlio Giulio alla Pugilistica Lucchese fino alla sua dipartita, nonostante l'ictus che lo aveva colpito qualche anno prima.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Serie tv[modifica | modifica wikitesto]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

  • Comandamenti per un gangster (1968)
  • Tutti figli di mamma santissima (1973)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ iltirreno.gelocal.it, Boxe in lutto, è morto Antonio Monselesan, 25 febbraio 2015.
  2. ^ Davide Pulici, TONY NORTON ALIAS ANTONIO MONSELESAN.
  3. ^ budterence.tk, Altri attori - Tony Norton.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]