Krzysztof Zanussi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Krzysztof Zanussi (2010)

Krzysztof Zanussi (Varsavia, 17 giugno 1939) è un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico polacco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Trisnipote di un ingegnere asburgico trasferitosi dal Friuli, Italia, alla Polonia per sovrintendere alla costruzione di ferrovie, Zanussi iniziò gli studi di fisica all'Università di Varsavia, ma nel 1959 si iscrisse a filosofia all'Università di Cracovia.

Intanto cominciò ad occuparsi di cinema nei cineclub universitari e realizzò undici cortometraggi, dieci dei quali furono premiati.

Uno di questi cortometraggi, Tramwaj do nieba (t.l. Tram verso il cielo), fu notato da Andrzej Munk, che spinse Zanussi ad iscriversi alla Scuola Superiore di Cinematografia di Łódź. Diplomatosi in questa scuola nel 1966, vi è rimasto successivamente come docente.

Attuale direttore del Polish Film Studio TOR, è professore di cinema alla European Graduate School di Saas-Fee in Svizzera dove tiene un corso estivo ed è professore alla Università di Slesia a Katowice.

È poliglotta: parla correntemente, oltre alla sua lingua madre, inglese, italiano, francese, tedesco e russo.

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati raccolti dall'Instytut Pamięci Narodowej, organismo creato nel 1998 in Polonia con lo scopo di raccogliere documentazione riguardante i crimini perpetrati dal regime nazista e da quello comunista, risulta che Zanussi, dal 1962 al 1964 è stato registrato senza la sua consapevolezza come collaboratore del servizio segreto comunista SB, con nome in codice "Aktor". Nel corso del 1962 è stato utilizzato come contatto informale durante il Festival Mondiale della Gioventù a Helsinki.[1] Zanussi parla apertamente dei suoi interrogatori. Il materiale presente negli archivi dell'Instytut Pamieci Narodowej afferma che Zanussi non è mai stato ufficialmente reclutato come collaboratore.

Premi[modifica | modifica sorgente]

Krzysztof Zanussi 01.jpg

Scritti[modifica | modifica sorgente]

  • On editing an amateur film, 1968
  • Discourse on an amateur film", 1978
  • Time to Die (autobiografia), 1999
    • trad. italiana: Tempo di morire. Ricordi, riflessioni, aneddoti, Spirali, 2009

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Krzysztof Zanussi 02.JPG

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Gazeta Polska, nr 11 (816), 18 March 2009, p. 16-17.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 36936370 LCCN: n80081752