Kenny Cooper

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Kenny Cooper
Kenny Cooper.jpg
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191 cm
Peso 95 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Seattle Sounders FC Seattle Sounders FC
Carriera
Giovanili
2003-2004 Manchester Utd Manchester Utd
Squadre di club1
2004-2006 Manchester Utd Manchester Utd 0 (0)
2004 Academica Académica 10 (0)
2005 Oldham Athletic Oldham Athletic 7 (3)
2006-2009 Dallas Dallas 90 (40)
2009-2011 Monaco 1860 Monaco 1860 13 (2)
2010-2011 Plymouth Plymouth 7 (0)
2011-2012 Portland Timbers Portland Timbers 34 (8)
2012 N.Y. Red Bulls N.Y. Red Bulls 33 (18)
2013 Dallas Dallas 31 (6)
2014- Seattle Sounders FC Seattle Sounders FC 19 (3)
Nazionale
2007-2009 Stati Uniti Stati Uniti 10 (4)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 20 agosto 2014

Kenneth Scott Cooper, Jr. (Baltimora, 21 ottobre 1984) è un calciatore statunitense, attaccante dei Seattle Sounders FC.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giovanili[modifica | modifica sorgente]

Kenny Cooper è figlio d'arte, infatti suo padre Kenny Cooper Sr. ha giocato come portiere professionista in Inghilterra e nei Dallas Tornado, club della North American Soccer League. Kenny Cooper ha frequentato le scuole superiori a Dallas, militando nella squadra locale dei Solar 85 Soccer Club. Giocando con questo team, Cooper ha attirato l'attenzione di molti osservatori tra i quali Jimmy Ryan, direttore del settore giovanile del Manchester United (curiosità: Ryan aveva giocato col padre di Cooper nei Tornado). Il giovane Kenny, nel 2003, viene invitato in Inghilterra per una settimana di prova: l'esito dei test è positivo e lo United decide di acquistare il giocatore.

Il periodo al Manchester United[modifica | modifica sorgente]

A Manchester, Cooper non riesce a entrare in prima squadra, restando relegato nel team delle riserve. La società decide allora di prestarlo all'Académica Coimbra, un club portoghese. Anche qui, Cooper non trova molto spazio, così lo United lo presta all'Oldham Athletic. È però ormai chiaro che l'attaccante statunitense non ha possibilità di diventare un titolare dei Red Devils, che decidono di lasciarlo libero di trovarsi un altro club.

Il ritorno negli USA[modifica | modifica sorgente]

Tornato negli USA nel 2006, Cooper firma un contratto con gli FC Dallas, segnando 11 goal nella sua stagione d'esordio. Anche la stagione 2007 comincia alla grande, ma un brutto infortunio nel match contro i Los Angeles Galaxy lo costringerà a saltare tutto il resto del campionato.

Con la nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 20 gennaio 2007, Cooper esordisce con la maglia della nazionale in un'amichevole contro la Danimarca. Entrato a pochi minuti dalla fine, l'attaccante di Dallas riuscirà anche a segnare una rete.

Con ogni probabilità, Cooper avrebbe fatto parte dei convocati per la Coppa America del 2007, se non fosse stato fermato dall'infortunio.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Individuale[modifica | modifica sorgente]

2008

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]