Kaifeng

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Kaifeng
Città-prefettura
(ZH) 开封 (Kāifēng)
Kaifeng – Stemma Kaifeng – Bandiera
Kaifeng – Veduta
Localizzazione
Stato Cina Cina
Provincia Henan
Territorio
Coordinate 34°47′28″N 114°20′53″E / 34.791111°N 114.348056°E34.791111; 114.348056 (Kaifeng)Coordinate: 34°47′28″N 114°20′53″E / 34.791111°N 114.348056°E34.791111; 114.348056 (Kaifeng)
Superficie 6 247 km²
Abitanti 4 676 159 (2010)
Densità 748,54 ab./km²
Contee 5
Altre informazioni
Cod. postale 475000
Prefisso +86 (0)378
Fuso orario UTC+8
Targa 豫B
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cina
Kaifeng
Kaifeng – Mappa
Sito istituzionale

Kaifeng (in cinese: 开封, in pinyin Kāifēng) è una città della Repubblica Popolare Cinese, del distretto di Henan. Fu capitale fino alla dinastia Song, che la abbandonò a seguito di un'invasione e per circa 900 anni fu sede di una comunità ebraica, l'unica conosciuta in Cina prima del XIX secolo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito a scavi archeologici condotti nel 1955, si scoprì che la città esisteva già sotto gli Shang. Nelle sue vicinanze furono ritrovati resti di civiltà neolitiche.

Durante il periodo delle Primavere e degli Autunni (770 a.C.-454 a.C.) si trovava nell'area di frontiera del regno di Zheng.

Nel 364 a.C., durante il Periodo dei regni combattenti fu costruita la capitale del Regno di Wei nell'attuale area della città e fu chiamata Daliang. Durante tale periodo fu realizzato il primo canale di collegamento con il Fiume Giallo. Quando il Regno di Wei fu conquistato dai Qin, Kaifeng fu distrutta ed abbandonata.

Agli inizi del VII secolo si formò un importante centro mercantile sul Gran Canale della Cina, ove nell'VIII secolo la dinastia Tang vi costruì una nuova grande città detta Biàn che divenne la capitale dei regni della zona che si successero nel periodo delle Cinque dinastie e dieci regni, fino alla dinastia Song che la elesse capitale imperiale. Col nome di Bianjing conosciuta anche come Dongjing, tra il 1000 e il 1100 d.C. fu la più popolosa città del mondo raggiungendo forse i 700000 abitanti. Nel 1127 la città fu saccheggiata durante l'invasione dei Jurchi e nella seconda metà del XII sec. divenne dopo Zhongdu la capitale secondaria della dinastia Jīn, poi sotto gli attacchi dei mongoli Kaifeng divenne l'unica capitale tra il 1214 e il 1233. Nei secoli successivi si mantenne sempre una città importante come il centro amministrativo della regione.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Antico Centro della Città[modifica | modifica wikitesto]

Padiglione del Drago (Longting)[modifica | modifica wikitesto]

Pagoda di Ferro (Tieta)[modifica | modifica wikitesto]

Pagoda di ferro

La Pagoda di Ferro si trova all'interno del parco omonimo, nella zona nord-orientale della città. Fu costruita nel 1049 per conservare una reliquia di Buddha; deve il nome al ricoprimento con piastrelle ceramiche di color bruno, che danno l'impressione che l'intera pagoda sia fatta di ferro. È composta da 13 piani, per una altezza complessiva di 55 m.

Tempio del Cancelliere (Xiangguo Si)[modifica | modifica wikitesto]

Il tempio fu costruito nel 555; per secoli fu un rinomato centro di studi buddisti. Fu distrutto varie volte durante i secoli e fu ricostruito l'ultima volta nel 1766. Il nome deriva da quello di un cancelliere della dinastia Tang, che finanziò i lavori di ristrutturazione.

La principale costruzione all'interno del Tempio è il Palazzo Ottagonale di Ceramica (Baijiao Liulidian), contenente all'interno una statua di Guanyin alta 7m.

Terrazza del re Yu (Yuwangtai)[modifica | modifica wikitesto]

La Pagoda Pota a base esagonale era parte di un antico tempio del periodo Song. Si trova ad ovest della Terrazza del Re Yu. originariamente consisteva di sei piani, che si ridussero a tre nel XIV secolo.

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cina Portale Cina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cina