James e la pesca gigante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
James e la pesca gigante
Jelpg.png
Scena del film
Titolo originale James and the Giant Peach
Lingua originale Inglese
Paese di produzione Gran Bretagna, USA
Anno 1996
Durata 78 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.66:1
Genere animazione, fantasy, musical
Regia Henry Selick
Soggetto Roald Dahl
Sceneggiatura Karey Kirkpatrick, Jonathan Roberts, Steve Bloom
Produttore Tim Burton, Denise Di Novi, John Engel, Brian Rosen, Henry Selick
Produttore esecutivo Jake Eberts
Casa di produzione Allied Filmmakers, Skellington Productions Inc., Walt Disney Pictures
Distribuzione (Italia) Buena Vista International
Storyboard Kelly Asbury, Mike Cachuela, Joe Ranft, John Stevenson, Pete von Sholly
Art director Kendal Cronkhite, Blake Russell, Lane Smith
Character design Gisela Hermeling, Bonita R. DeCarlo
Animatori Billy Burger, Stephen A. Buckley, Sean Mathiesen, Mike Perry, Kathleen Quaife-Hodge, Marc Rubone, Mike Belzer, Paul Berry, Stephen A. Buckley, Sean Burns, Kent Burton, Webster Colcord, Chuck Duke, Sari Gennis, Tom Gibbons, Chris Gilligan, Timothy Hittle, Jerrold Howard, Josephine Huang, Mike Johnson, Owen Klatte, Justin Kohn, Eric Leighton, Kelly Lepkowsky, Guionne Leroy, Daniel Mason, Laura Schultz, Anthony Scott, Trey Thomas, Richard C. Zimmerman
Fotografia Pete Kozachik, Hiro Narita, Eric Swenson
Montaggio Stan Webb
Effetti speciali Billy Burger, Noah Cornell, Steve Riley, John Stephenson
Musiche Randy Newman
Scenografia Kris Boxell
Costumi Julie Slinger
Trucco Janice Alexander, Karen Bradley, Judith E. Disbrow, Leslee Newcomb, Richard Snell
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Premi

James e la pesca gigante è un film del 1996 diretto da Henry Selick e basato sul libro omonimo di Roald Dahl. Prodotto da Tim Burton e Denise DiNovi, produttori anche di Nightmare Before Christmas, di cui si hanno tre camei in questo film: il teschio sulla bandiera dei pirati che assomiglia a quello di Jack Skeletron, il capitano stesso della nave (che è esattamente Jack, con la barba marrone) e poco più avanti si cita un altro personaggio del film nell'esclamazione "Jackpot!". Il film è una combinazione di live-action e stop-motion/passo uno.

Trama[modifica | modifica sorgente]

James Henry Trotter è un ragazzino di 7 anni rimasto orfano (da quando i suoi genitori furono uccisi da un rinoceronte venuto dal nulla) e costretto a vivere con le sue due malvagie e prepotenti zie: Stecco e Spugna. James sogna di vivere una vita più bella a New York, come voleva fare con i suoi genitori. Un giorno, dopo aver salvato un ragno dalle isteriche zie, James incontra un vecchio soldato confederato che gli dona una scatola piena di "lingue di coccodrillo" magiche, prima di scomparire nel nulla. Mentre torna a casa, James inciampa e fa cadere le lingue di coccodrillo su un vecchio pesco.

Il mattino seguente, sull'albero cresce una pesca di dimensioni colossali e Stecco e Spugna rinchiudono James in casa e decidono di usare il frutto gigante come attrazione turistica e guadagnare soldi. Di notte, James, dopo aver portato fuori la spazzatura, entra all'interno della pesca per mangiarne un po', ma si ritrova trasformato nella sua versione animata in stop-motion e circondato da insetti parlanti di dimensioni umane: il Signor Cavalletta, il Signor Centopiedi, la Signorina Ragno, il Signor Lombrico, la Signora Coccinella e l'anziana Signora Lucciola. Prima che le zie di James li fermino, Centopiedi spezza il ramo del pesco facendo rotolare la pesca nell'Oceano Atlantico.

Nel mare, gli amici di James usano la ragnatela della Signorina Ragno per legare dei gabbiani all pesca gigante, così da poter viaggiare verso New York. Durante il viaggio, il gruppo affronta un mostruoso squalo robotico che li attacca, riuscendo infine a distruggerlo. Di notte, James ha un incubo nel quale lui è un bruco inseguito da Stecco e Spugna e dal rinoceronte. Risvegliatosi, James scopre che si è perso in Antartide con i suoi amici per colpa di un errore di Centopiedi, che si era addormentato al timone. Per scusarsi e risolvere il problema, Centopiedi si tuffa sott'acqua per recuperare una bussola da un antico galeone affondato, ma viene catturato dalla ciurma fantasma, capitanata dal pirata Jack Skeletron. James e la Signora Ragno lo salvano con la bussola sconfiggendo i pirati.

Quando il gruppo sta per arrivare finalmente a New York, è attaccato dal rinoceronte responsabile della morte dei genitori di James, sotto forma di un uragano, che viene affrontato e sconfitto dal ragazzo, venendo però diviso dai suoi amici, e precipita a New York riprendendo le forme umane. In breve, James si ritrova in cima all'Empire State Building con la pesca e viene salvato dai pompieri. Dopo essere sceso, James viene raggiunto però dalle arcigne zie. Il bambino racconta ai presenti la sua fantastica avventura con la pesca e, inoltre, aggiunge che le zie lo maltrattano. Stecco e Spugna tentano di zittire James con la violenza, venendo tuttavia fermate in tempo dagli insetti amici di James e arrestate dalla polizia. James e gli insetti poi permettono ai cittadini di mangiare la pesca.

L'epilogo: James e i suoi amici insetti (che hanno successo e fama a New York) vivono insieme nel nocciolo della pesca diventata una casetta che si trova a Central Park e si vogliono bene come una vera famiglia, festeggiando l'ottavo compleanno del bambino. Il sogno di James si è finalmente realizzato.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il capitano della nave pirata è l'inconfondibile Jack Skeletron (Jack Skellington).
  • Quando James lotta contro i pirati per salvare il signor centopiedi si può notare che un pirata in particolare ha le sembianze di paperino.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema