Impiegati... male!

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Impiegati... male!
Titolo originale Office Space
Paese di produzione USA
Anno 1999
Durata 89 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Mike Judge
Soggetto Mike Judge
Sceneggiatura Mike Judge
Interpreti e personaggi

Impiegati... male! (Office Space in inglese) è un film del 1999 scritto e diretto da Mike Judge, parzialmente basato sulla sua serie animata del 1991 Milton. Prende in giro una tipica vita da lavoratore, in una compagnia di progettazione di software durante gli anni novanta rappresentando degli individui che ne hanno abbastanza del proprio lavoro. Il film è stato girato ad Austin e a Dallas, Texas, USA.

La serie di cartoni Milton di Mike Judge era stata creata per il Saturday Night Live. Anche se il film non ha riscosso un gran successo in termini di guadagno, giusto il necessario per arrivare al pareggio, è diventato popolare. In tempi recenti è stata pubblicata una versione DVD, con contenuti aggiuntivi.

Il film pur non riscuotendo un grosso successo al botteghino, ha venduto oltre 6 milioni di copie del VHS e DVD, diventando un Cult comico.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film mostra le vite dei lavoratori della Initech Peter, Michael, Samir, e Milton. Dopo l'inizio del film, due persone (chiamati "i Bob" perché hanno entrambi lo stesso nome) vengono portati alla Initech per aiutare nel "downsizing" e nella ottimizzazione della produttività. Ai lavoratori vengono quindi poste domande per vedere quali impiegati debbano essere eliminati.

Peter Gibbons (Ron Livingston) è un programmatore che passa il suo tempo ad aggiornare il software. Tra i suoi co-lavoranti vi sono Samir Nagheenanajar (Ajay Naidu), il cui cognome non è pronunciabile da nessuno; Michael Bolton (David Herman), che condivide il nome con il cantante reale Michael Bolton; e Milton Waddams (Stephen Root), un tipo calmo, e riservato, che borbotta frasi con sé stesso e viene spesso pressato dalla compagnia, in genere dal manager dell'ufficio Bill Lumbergh (Gary Cole). Lumbergh è il tipico manager medio, che passa il tempo girando con la tazza di caffè in mano, supervisionando il lavoro dei suoi impiegati e interpellandoli con frasi brevi.

Intanto Peter è stressato e poco efficiente, e possibilmente sarà tra i primi della lista dei Bob. Durante una seduta di ipnotismo, il suo terapista muore improvvisamente, lasciando Peter in uno stato di semi-rilassamento. Afferma dunque che non ha più intenzione di lavorare, inseguendo il suo sogno di "fare nulla", e finalmente avere un appuntamento con Joanna (Jennifer Aniston), una cameriera che da molto tempo desiderava incontrare. I Bob sono colpiti dal candore di Peter, dalla sua sincerità e dalla sua calma, e per questo Peter riceve una promozione invece di essere cacciato. Invece, Samir e Michael rischiano di essere licenziati.

Per ritornare nella compagnia, i tre amici decidono di diffondere un virus informatico nel sistema degli account, per arrotondare le frazioni dei centesimi e trasferire il risultato rimanente nei loro account. A causa di un errore viene presa una cifra maggiore di quella che si aspettano (più di 300.000 dollari in un giorno) e i tre amici sono certi che il fatto verrà scoperto e che finiranno in prigione. Dopo una crisi di coscienza (e di paura), Peter decide di scrivere una lettera in cui si assume tutta la colpa. Peter fa scivolare la busta con la lettera e il denaro (assegno non firmato) sotto la porta del suo capo.

Fortunatamente per loro, Milton si arrabbia molto quando il suo tavolo da lavoro viene spostato in una stanza della cantina piena di scarafaggi, e decide di dare fuoco all'edificio. Questo distrugge ogni prova riguardante il virus. Peter quindi trova lavoro come costruttore, mentre Samir e Michael trovano lavoro alla Initrode (una compagnia rivale), e Milton raggiunge i Caraibi con l'assegno non firmato.


Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema