Hydrornis nipalensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pitta del Nepal
BirdsAsiaJohnGoVGoul 0324.jpg
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Ordine Passeriformes
Sottordine Tyranni
Famiglia Pittidae
Genere Hydrornis
Specie H. nipalensis
Nomenclatura binomiale
Hydrornis nipalensis
(Hodgson, 1837)

La pitta del Nepal o pitta dalla nuca azzurra (Hydrornis nipalensis (Hodgson, 1837)) è un uccello passeriforme della famiglia dei Pittidi[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di uccelli lunghi una ventina di centimetri, coda compresa.

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Questi uccelli hanno un aspetto massiccio e paffuto, con ali e coda corte, testa arrotondata e becco allungato.
La livrea è bruna su testa, petto, fianchi, ventre, remiganti primarie, coda e sottocoda (più chiara su gola, ventre e sottocda, più intensa sul petto e più scura su ali e coda): dalla base del becco all'occhio è presente una banda appena accennata di penne più scure, osservabile anche a livello delle orecchie. Come è possibile evincere dal nome comune la nuca e la parte superiore del dorso sono di colore azzurro, così come il codione: ali e dorso sono invece di colore verdastro, quest'ultimo con riflessi azzurrognoli. Nella femmina l'estensione dell'azzurro nucale è minore: in ambo i sessi gli occhi sono bruni, le zampe sono di color carnicino ed il becco è nerastro.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

La pitta del Nepal è un uccello diurno e dalle abitudini piuttosto territoriali e strettamente solitarie all'infuori del periodo degli amori: esso passa la maggior parte della giornata spostandosi nel folto del sottobosco alla ricerca di cibo, lasciando raramente il terreno.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Questi uccelli basano la propria dieta su lombrichi e chiocciole, integrandola inoltre con insetti e altri piccoli invertebrati quando disponibili.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

La riproduzione di questi uccelli non è stata finora descritta in natura, ma si ritiene tuttavia che non si differenzi significativamente dal pattern seguito dalle altre specie di pitte.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il nome scientifico, la pitta dalla nuca azzurra non vive nel solo Nepal: con due popolazioni separate, infatti, questa specie è diffusa nella zona ai piedi dell'Himalaya dal Nepal centro-orientale alla Birmania settentrionale e nella zona compresa fra Cina meridionale, Laos settentrionale e Tonchino. Il suo habitat è rappresentato dalla foresta pluviale umida pedemontana e montana, con presenza di folto sottobosco.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Se ne riconoscono due sottospecie[2]:

  • Hydrornis nipalensis nipalensis, la sottospecie nominale, diffusa nella porzione occidentale dell'areale occupato dalla specie, ossia in Nepal centro-orientale, Sikkim, Bhutan, Assam e Bengala settentrionale;
  • Hydrornis nipalensis hendeei Bangs & van Tyne, 1931, diffusa nella porzione orientale dell'areale occupato dalla specie, ossia in Cina meridionale, Laos settentrionale e Tonchino;

Le due sottospecie differiscono fra loro per taglia ed intensità ed estensione della colorazione verde e azzurra dorsale.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BirdLife International 2012, Hydrornis nipalensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Pittidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 6 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]