Gregory Chamitoff

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gregory Errol Chamitoff
Gregorychamitoffv2.jpg
Astronauta della NASA
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Status In attività
Data di nascita 6 agosto, 1962
Data della scelta 1998
Altre attività Ingegnere
Tempo nello spazio 198g 18h 02m
Numero EVA 2
Durata EVA 13h 43
Missioni

Gregory Errol Chamitoff (Montréal, 6 agosto 1962) è un ingegnere e astronauta statunitense.

Nato a Montreal, in Québec da una famiglia di origine russa, dopo le scuole superiori ha conseguito un bachelor in ingegneria elettrica alla California Polytechnic State University nel 1984, successivamente un master in ingegneria aeronautica nel 1985, un dottorato di ricerca in aeronautica e astronautica al Massachusetts Institute of Technology nel 1992 e un master in geologia planetaria alla University of Houston-Clear Lake nel 2002.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Mentre studiava al MIT, Chamitoff ha lavorato a diversi progetti NASA, tra cui analisi di stabilità per la messa in orbita del telescopio Spaziale Hubble, il progetto di alcuni miglioramenti nei controlli di volo del pilota automatico dello Space Shuttle e lo studio di un sistema di controllo d'assetto per la Stazione Spaziale Freedom. Dal 1993 al 1995 ha guidato un gruppo di ricerca nella University of Sydney dedicato allo sviluppo di velivoli autonomi e ha tenuto corsi in dinamica del volo e controllo.

Carriera alla NASA[modifica | modifica sorgente]

Nel 1995 Chamitoff ha iniziato a lavorare nel Motion Control Systems Group del Mission Operation Directorate al Johnson Space Center, dove ha sviluppato software per il monitoraggio, la previsione, l'analisi e l'ottimizzazione delle manovre nei sistemi di controllo d'assetto dei veicoli spaziali.

Nel 1998 è stato selezionato dalla NASA per l'addestramento, che ha iniziato ad agosto dello stesso anno, qualificandosi come specialista di missione nel 2000. Da allora Chamitoff ha lavorato nel ramo Space Station Robotics, ha assistito la Expedition 9 in qualità di CAPCOM e ha assistito la Expedition 6, contribuendo allo sviluppo delle procedure di bordo della Stazione Spaziale.

Nel luglio 2002 ha partecipato all'esperimento NEEMO, che si è tenuto nel laboratorio aquarius sottomarino della NASA.

Ha partecipato come specialista di missione nelle missioni STS-124 e STS-126. Nella missione STS-124 ha dato il cambio a Garrett Reisman come membro della Expedition 17 ed è rientrato a Terra con la missione STS-126, essendo stato sostituito da Sandra Magnus come membro della Expedition 18.

Nel 2001 ha fatto parte dell'equipaggio della missione STS-134.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia)
«Per l'eccezionale contributo allo sviluppo della cooperazione internazionale in materia di esplorazione spaziale con equipaggio umano»
— 12 aprile 2011

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 26616587