Garrett Reisman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Garrett Reisman
Garrettreismanv2.jpg
Astronauta della NASA
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Status Ritirato
Data di nascita 10 febbraio, 1968
Data della scelta 1998
Altre attività Ingegnere
Tempo nello spazio 107g, 3h, 15m
Numero EVA 3
Durata EVA 21h 12min
Missioni

Garrett Erin Reisman (Morristown, 10 febbraio 1968) è un ingegnere e astronauta statunitense.

Nato a Morristown, nel New Jersey, dopo la scuola superiore ha conseguito il Master degree e il dottorato di ricerca in ingegneria meccanica nel California Institute of Technology nel 1992 e nel 1997.

Carriera NASA[modifica | modifica wikitesto]

Selezionato dalla NASA nel giugno 1998, ha iniziato l'addestramento ad agosto dello stesso anno. Successivamente è stato impiegato nel Astronaut Office Robotics Branch. Ad ottobre 2001 è stato assegnato al Astronaut Office Advanced Vehicles Branch e nel 2003 ha partecipato all'esperimento NEEMO (NASA Extreme Environment Mission Operations) nel laboratorio Aquarius sottomarino.

È stato infine selezionato come astronauta a lunga permanenza sulla Stazione Spaziale Internazionale. È partito a bordo dello Space Shuttle Endeavour nella missione STS-123 l'11 marzo 2008 ed è giunto sulla stazione spaziale in qualità di membro della Expedition 16 e successivamente della Expedition 17. Con la missione STS-124 è tornato a Terra dopo aver trascorso circa 95 giorni nello spazio il 14 giugno 2008.

Reisman è il primo membro della Stazione Spaziale Internazionale di religione ebraica[1] ed ha inviato un saluto dallo spazio al popolo israeliano durante le celebrazioni del 60º anniversario di Israele a maggio 2008[2]

Nel 2010 ha volato con la missione STS-132.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze statunitensi[modifica | modifica wikitesto]

NASA Space Flight Medal (2) - nastrino per uniforme ordinaria NASA Space Flight Medal (2)
— 2008 e 2010

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Greer Fay Cashman, Brown: Israel one of 20th century's 'greatest achievements' in Jerusalem Post, 8 maggio 2008.
  2. ^ Reisman sends greeting from space to Israel for Israel's 60th Independence Day celebration in Jerusalem Post, 7 maggio 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]