Gothic III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gothic 3
Sviluppo Piranha Bytes
Pubblicazione JoWooD
Data di pubblicazione 13 ottobre 2006
Genere Videogioco di ruolo
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows
Supporto DVD-ROM
Requisiti di sistema Windows 2000/XP/XP64
1024 MB RAM
Intel Pentium 4 / AMD CPU 2 GHz o equivalente
Direct3D scheda grafica compatibile con almeno 128 MB e Shader Model 1.4
Periferiche di input Tastiera, mouse, gamepad, joystick
Espansioni Gothic III: Forsaken Gods
Preceduto da Gothic II
Seguito da Gothic III: Forsaken Gods

Gothic 3 è un videogioco di ruolo sviluppato da Piranha Bytes e pubblicato da JoWooD il 13 ottobre 2006. È il terzo capitolo della serie di Gothic. In Germania, Gothic III ha registrato 100.000 copie vendute nella sola prima settimana dalla messa in commercio.

In questo capitolo il giocatore trova il regno di Myrtana invaso da un esercito di orchi. Ormai distrutto, il regno è nelle loro mani e i sopravvissuti della guerra sono ridotti in schiavitù, anche la capitale è caduta e solo il castello ancora resiste, difeso da un manipolo di paladini condotti da Re Robar II. Ma c'è ancora una speranza: alcuni uomini si sono ribellati, rifugiandosi nelle foreste dando vita alla Resistenza, pronta a insorgere contro la tirannia orchesca.

Il giocatore può scegliere se unirsi agli orchi, ai Realisti ribelli o agli Hashishin, e, conseguentemente, scegliere chi far prevalere.

Caratteristiche di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il giocatore interpreta il suo PG (personaggio) e deve fargli sviluppare varie abilità tra cui l'alchimia (creare pozioni), il forgiare armi, lo scuoiare, l'uso delle armi a una mano e a due mani, l'utilizzo dell'arco e della balestra, le capacità mentali e il mondo del borseggio e della furtività.

In questo capitolo è stata aggiunta come nuova caratteristica del personaggio la "reputazione": nei villaggi il giocatore dovrà essere "famoso", per riuscire ad accedere a determinate parti della città e quindi a eventuali quest.

Altre novità che caratterizzano questo capitolo sono la presenza di nuovi animali e bestie e della possibilità di far utilizzare al nostro eroe gli scudi e gli elmi, sebbene questi ultimi non siano facili da trovare all'interno del gioco.

Un'altra innovazione molto più scenica e in certi casi utile, è l'IA (intelligenza artificiale) degli animali: girando per il regno non è infatti difficile trovare branchi di cervi, lupi, bisonti e altre creature, e in molti casi si possono vedere lupi che attaccano saprofagi o altri animali. Ma non solo: a volte si può assistere a delle vere e proprie lotte tra orchi e animali selvatici.

Il gioco ha ricevuto critiche alla data di pubblicazione a causa dei requisiti di sistema eccessivi e dei bug, sia tecnici che di gameplay, che ne compromettevano l'esperienza di gioco su alcuni sistemi, facendo sembrare Gothic 3 un prodotto non finito. Molti dei fan storici della serie Gothic sono rimasti delusi da questo capitolo, ritenendolo non all'altezza dei capitoli precedenti, o comunque destinato a un pubblico differente da quello storico della serie. Queste e altre difficoltà hanno portato alla separazione del distributore del gioco, Jowood, dal team di sviluppo[1] Piranha Bites. Ma attraverso le varie patch il gioco ha tolto gran parte dei bug e quindi molte critiche.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama di Gothic 3 continua da dove è stata lasciata nel precedente capitolo; l'eroe e i suoi compagni, in viaggio sulla nave dei paladini (l'"Esmeralda"), approdano finalmente a Myrtana. Il gioco comincia quindi in un piccolo villaggio sulla costa di Myrtana, "Ardea", dove l'eroe e i suoi compagni della colonia (Diego, Gorn, Lester e Milten) dovranno affrontare degli orchi che hanno invaso il villaggio e schiavizzato i suoi abitanti. Si viene quindi a sapere che la guerra è stata vinta dagli orchi e che ormai tutto il continente (tranne la capitale) è stato da loro occupato e che Xardas (il nostro vecchio mentore e negromante), grazie al potere di Beliar dio dell'oscurità, ha assorbito la magia delle rune magiche dentro una pietra focalizzatrice, privando quindi i paladini e i maghi della magia, necessaria per sconfiggere gli orchi. L'eroe dovrà dunque affrontare il nuovo e devastante mondo di Gothic, esplorando le distese ghiacciate di Nordmar, la parte centrale del regno di Myrtana e le dune sabbiose del Varant, decidendo con chi schierarsi e scegliendo il cammino da percorrere per decidere l'esito della "guerra degli dei".

Colonna Sonora[modifica | modifica sorgente]

Lo sviluppo della colonna sonora è affidato a Kai Rosenkranz, che aveva già collaborato con JoWood per i primi due capitoli della saga. Le melodie, molto ben studiate, spaziano fra motivi medievali ed etnici, mantenendo però un'accurata armonia.

Addon[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Gothic III: Forsaken Gods.

A fine 2008 è stato pubblicato in versione stand-alone un addon ufficiale intitolato Gothic 3: Forsaken Gods. Sviluppato da una software house indiana (la Trine Games), l'addon si ricollega a uno dei tre finali di Gothic 3 (quello in cui l'Eroe senza nome e Xardas entrano in un portale interdimensionale che li conduce verso le Terre Sconosciute), fungendo così da tramite fra Gothic 3 e Arcania: Gothic 4.

Patch ufficiali[modifica | modifica sorgente]

All'uscita del gioco e per molto tempo a seguire Gothic 3 è stato criticato per la presenza di numerosi bug, sia di natura tecnica (problemi connessi alla grafica o al suono) sia legati agli eventi del gioco (come quest non completabili, abilità non accessibili). Le patch ufficiali portano il gioco alla versione 1.12, e, a causa della rottura dei rapporti fra gli sviluppatori e il distributore, nonostante la permanenza di vari problemi da correggere non ne sono state pubblicate altre.

Patch dalla comunità[modifica | modifica sorgente]

Visto che sia gli sviluppatori che il distributore avevano abbandonato il gioco e i clienti a loro stessi, la comunità degli appassionati di Gothic ha provveduto a realizzare una serie di patch non ufficiali, contenenti numerose correzioni ai vari problemi segnalati dai giocatori. L'ultima patch attualmente disponibile è la 1.75, accessibile tramite i forum dedicati alla saga. Essendo la somma di tutte le modifiche apportate rispetto al gioco originale, la patch "pesa" più di 2GB e apporta moltissime correzioni di bug, miglioramenti grafici e un rinnovato motore di IA che permette di avere da uno a tre nemici che combattono contemporaneamente contro l'eroe.

Modifiche ed espansioni dalla comunità[modifica | modifica sorgente]

Lo stesso team della Community Patch ha rilasciato un pacchetto denominato "Quest Packet", che comprende modifiche alle texture e soprattutto aggiunta di PNG e di missioni di cui 81 minori e 21 invece più importanti, che obbligano l'eroe a dover interagire con personaggi di più aree - a volte molto distanti tra loro - per poter essere completate. I dialoghi nelle nuove missioni sono in tedesco (lingua madre della maggior parte delle persone che si occupano della patch) e per evitare confusioni tra inglese e tedesco, si è preferito mantenere unicamente quest'ultima lingua nella patch. Il pacchetto è stato reso disponibile con i sottotitoli in italiano il 3 agosto 2010.[2].

La Comunità di sviluppatori sta lavorando su ulteriori modifiche per espandere la "Quest Packet" con l'introduzione di nuovi PNG e nuove missioni da compiere.

  • Sono previste integrazioni prelevate da altri capitoli del gioco: alcuni personaggi da Gothic 2 e degli elementi architettonici da Forsaken gods.
  • Verranno aggiunti dettagli narrativi per dare maggiore profondità alla trama, inizialmente giudicata troppo superficiale.
  • Gothic 3 si discostava esteticamente dai suoi predecessori anche per i colori del mondo, molto più intensi e vivi rispetto a Gothic e Gothic 2, dove erano preminenti toni cupi e colori poco intensi, contribuendo a rendere una atmosfera "di guerra". La nuova espansione permetterà di scegliere tonalità cromatiche in linea con quelle "classiche".
  • Per rendere omogeneo il finale di Gothic 3 con l'inizio di Forsaken gods, l'unico finale ammissibile sarà quello neutrale, dove l'eroe sceglie di allearsi con Xardas.
  • Un'altra critica mossa a Gothic 3 era la sua totale "apertura": se da un lato questo permetteva la massima libertà di scelta tattico/strategica al giocatore, dall'altro lo lasciava "abbandonato" a sé stesso senza nessuna indicazione su come procedere. La nuova modifica renderà più lineare lo svolgimento del gioco, tramite la suddivisione dello stesso in capitoli (in numero di sei) come lo erano i precedenti Gothic e Gothic 2.

Il rilascio di questa ulteriore espansione tradotta in italiano è avvenuta nel giugno 2013.

Va notato che non essendoci disponibilità di tool di gestione del gioco a livello programmatorio, la maggior parte delle modifiche sono eseguite intervenendo direttamente a livello binario sui file contenenti le impostazioni del gioco: questo spiega perché è possibile eseguire modifiche su elementi già esistenti (cambiare l'aspetto dei PNG, le texture delle case, il colore della pelliccia di un animale, etc) o modificarne il numero (es: aggiungere nemici umani o animali), ma non è possibile introdurre elementi precedentemente assenti (es: nuovi animali come orsi nel Nordmar o cammelli nel Varant). La mancanza di specifici tool di gestione non permette di intervenire sulla geografia del mondo, impedendo la modifica di aree già esistenti (es: aggiungere/togliere una grotta) o introdurre nuove aree (es: isole, montagne, città ecc.)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ worldofpiranha.de
  2. ^ Quest Pack 4 - Versione italiana - Modding - GothicItalia.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi