Gaudenzio di Novara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Gaudenzio di Novara
Affresco di san Gaudenzio vescovo di Novara nella cripta del Duomo di Ivrea
Affresco di san Gaudenzio vescovo di Novara nella cripta del Duomo di Ivrea

Vescovo

Nascita 327
Morte 22 gennaio 418
Venerato da Chiesa cattolica
Santuario principale Basilica di San Gaudenzio
Ricorrenza 22 gennaio
Patrono di Novara, Diocesi di Novara vedi Patronati
Gaudenzio di Novara
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Novara
Nato 327, Ivrea
Consacrato vescovo 397
Deceduto 22 gennaio 418, Novara

Gaudenzio di Novara (Ivrea, 327Novara, 22 gennaio 418) è stato il primo vescovo di Novara. Venerato come santo dalla Chiesa cattolica, è considerato protettore della città e della diocesi di Novara.

Agiografia[modifica | modifica sorgente]

San Gaudenzio lascia la città natale di Ivrea, navigando sulla Dora, affresco di Luca Rossetti della Chiesa di San Gaudenzio a Ivrea

Gaudenzio fu convertito al cristianesimo da Eusebio, vescovo di Vercelli.

Divenuto amico di sant'Ambrogio, iniziò a diffondere la dottrina cristiana nel basso Novarese.

Il successore di Ambrogio, Simpliciano, lo consacrò vescovo di Novara nel 398 dando così vita alla diocesi gaudenziana, staccandola dalla sede metropolitana di Milano.

Culto[modifica | modifica sorgente]

A lui è stata dedicata dai cittadini l'omonima Basilica di San Gaudenzio, sormontata dall'altissima cupola di Alessandro Antonelli.

La sua festa liturgica è il 22 gennaio.

San Gaudenzio è inoltre il patrono di alcune località italiane, tra le quali:

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Novara Successore BishopCoA PioM.svg
Titolo inesistente 397 - 417 Sant'Agabio

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • San Gaudenzio in Santi, beati e testimoni - Enciclopedia dei santi, santiebeati.it.