Ford Sterling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ford Sterling, nome d'arte di George Ford Stich (La Crosse, 3 novembre 1883Los Angeles, 13 ottobre 1939), è stato un attore e regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Marvel Rea (sinistra), Ford Sterling (al centro), e Alice Maison (destra) nel 1919

Ford Sterling mosse i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo fin da giovanissimo, artista nel Robinson Circus, piccolo circo in cui interpretava il ruolo di Keno, the Boy Clown. Dal 1897 calcò il palcoscenico del vaudeville in Broadway, affinando il suo personaggio tipico dalle caratteristiche Teutoniche: del 1909 la prima recensione che ne sottolineava la performance in Orphis Noodle, Prime Minister of King Casey.

In questo ruolo fu notato da Mack Sennett che lo volle alla Biograph Company, nel 1911 e successivamente, nel 1912, Ford fu parte della compagnia originaria, insieme a Mabel Normand, Fred Mace, Alice Davenport, con cui Sennett fondò la sua Keystone comedies: casa cinematografica dedicata alla produzione di film comici.

Fu protagonista di quasi tutti i cortometraggi Keystone, condividendo il ruolo principale con Mabel Normand prima, quindi a fianco di Fatty. Sul finire del 1913, Sennett, facendo la propria fortuna, assunse Charlie Chaplin, a fianco del quale Sterling comparirà in Charlot e l'ombrello, Charlot fa del cinema, Charlot ballerino tutti del 1914, ma già nel marzo dello stesso anno la prima defezione Keystone vede fuoriuscire Ford Sterling e Pathé Lehrman, ingaggiati dalla Universal per la realizzazione di una serie di comiche con Sterling protagonista e Lehrman regista, distribuite col titolo Sterling Comedies. Ma le due personalità entrarono presto in conflitto tra loro determinando il fallimento dell'impresa dopo solo una manciata di film: pare addirittura che Sterling sia stato licenziato dalla Universal perché scovato a spassarsela in un locale notturno quando invece si era dichiarato indisposto per la lavorazione.

Il suo matrimonio con Teddy Sampson è del 1914 e durerà tutta la sua vita.

Nel febbraio del 1915 Ford Sterling fa ritorno alla Keystone alla quale, nel frattempo è giunto anche Syd Chaplin. Riprende il suo posto tra i famigerati Keystone Cops adesso nel ruolo di comandante, rispolverando in maniera smagliante le caratteristiche del suo personaggio filo-tedesco, persino nel parlato che tanto divertiva i colleghi durante la lavorazione ma che, ovviamente, essendo il film ancora muto, non poteva essere apprezzato dal pubblico. Il successo comunque lo riconfermò leader per tutto il periodo fino al 1919 quando approdò alla Fox. Il suo personaggio aveva già dato il meglio, adesso Sterling reinvesta sé stesso pur mantenendo alcune peculiarità.

Nel 1924 sarà con la First National dove reincontrerà vecchi compagni Keystone come Chester Conklin e Louise Fazenda. L'avvento del sonoro lo vede al fianco di W.C. Fields in Her Majesty, Love del 1931.

La sua fine artistica nel 1938 causa la perdita, per incidente, della gamba sinistra. Muore per attacco cardiaco nell'ottobre 1939.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Glenn Mitchell, A-Z of Silent Film Comedy, London, 1998
  • Simon Louvish, Keystone, The Life and Clowns of Mack Sennett, 2005

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 64207620 LCCN: n86140006

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema